lunedì 18 novembre 2019,
Ditta edile artigiana Picone Vincenzo
Ditta edile artigiana Picone Vincenzo

Primo Piano

Ξ Commenta la notizia

Latina. Lega:”Discarica, il fallimento di Coletta e Lessio”

scritto da Redazione
Latina. Lega:”Discarica, il fallimento di Coletta e Lessio”

In regione la Conferenza di servizi dovrà esprimersi sulla richiesta di un ampliamento di 2 milioni di metri cubi avanzata dal privato”

“In questi ultimi giorni il dibattito sul futuro della discarica di Borgo Montello, oltre ad animare la discussione politica ha messo in allarme un’intera comunità che rischia di pagare sulla sua pelle i tanti errori dell’amministrazione Coletta : nella raccolta dei rifiuti con l’azienda Speciale Abc che non riesce a garantire una differenziata a livelli adeguati, sia nella gestione di un impianto che è stato ceduto al privato nell’indifferenza di questa amministrazione”.

Così il Coordinatore comunale della Lega di Latina, Armando Valiani, commenta le ultime vicende sul tema rifiuti che riguardano il Comune capoluogo.

“La Lega – prosegue Valiani – ha sempre dichiarato che la gestione dei rifiuti e il loro trattamento deve essere in mano al pubblico e non in mano al privato, ma è evidente oramai che invece la Regione Lazio, guidata dal Segretario del Pd Nicola Zingaretti, stia invece cercando – dopo la chiusura del termovalorizzatore di Colleferro e gli invasi oramai saturi sempre a Colleferro e Civitavecchia – insieme a qualche privato il modo di scaricare i rifiuti di Roma e provincia fuori dal territorio romano. Ecco perché è ancora più evidente, fallimentare e grave l’errore della giunta Coletta che ha favorito senza muovere un dito l’acquisizione da parte del privato Systema Ambiente l’invaso pubblico di Borgo Montello.

Viene dunque da domandarsi quali siano le competenze in tema di rifiuti e di ambiente del nostro primo cittadino e del suo assessore Lessio, che continua a collezionare fallimenti su fallimenti. Non a caso solo qualche settimana fa, in occasione della presentazione del Piano Industriale di Abc, la Lega ha evidenziato le tante lacune di quel pieno e sopratutto la mancanza di impiantistica per gestire i rifiuti del Comune di Latina.

Lacune su cui anche la Provincia con il President Medici dovrebbe esprimersi, ma su cui a via Costa, in mano al Pd, si preferisce tacere restando in attesa che si concretizzi l’accordo sulle poltre tra il sindaco Coletta e il Partito Democratico, mentre la città di Latina vive sulla sua pelle tutta l’incapacità di questa amministrazione a gestire temi complessi e delicati come i rifiuti e non solo. Basta ricordare infatti il tema del cimitero dove il gestore sembra pronto a estumulare quei defunti i cui parenti non intendono sottostare al regolamento retroattivo sulle concessioni, lo sciopero indetto dai sindacati sul trasporto pubblico e lo stato di agitazione dei dipendenti comunali che non vendono in questa amministrazione un interlocutore serio e affidabile.

Ma la cosa più grave in tutto ciò – conclude Valiani – è che a fine mese presso la Regione Lazio si terrà la conferenza dei servizi per valutare la richiesta della Systema Ambiente per un ampliamento che prevede circa 2 milioni di metri cubi da stoccare nel lotto gestito dalla società. Noi della Lega ribadiamo dunque che la gestione dei rifiuti deve essere pubblica e non si può permettere che un privato venga a fare business sulle spalle dei cittadini di Borgo Montello e dei territori limitrofi. Chiediamo quindi al sindaco Coletta di rispettare la nostra città e soprattutto i diritti dei suoi cittadini. Per farlo però non basta cambiare lo slogan sul sito del Comune, ma servono azioni concrete e capacità amministrative”

Rispondi alla discussione

Seguici

Facebook

Twitter

Google+