martedì 26 maggio 2020,
Ditta edile artigiana Picone Vincenzo
Ditta edile artigiana Picone Vincenzo

Cronaca

Ξ Commenta la notizia

Latina. “Indagine certificato pazzo, arresti e denunce di massa”

scritto da Redazione
Latina.  “Indagine certificato pazzo, arresti e denunce di massa”

Certificato Pazzo’: in manette un medico, un avvocato e gli intermediari che procuravano certificati falsi: tutti i nomi degli arrestati tra Latina, Roma, Caserta e Fondi. Oltre 150 certificati medici fasulli in meno di un mese, è quello che hanno documentato le indagini anche con l’ausilio di telecamere nascosta nell’operazione del Nas di Latina ‘Certificato Pazzo’. Un’indagine durata sei mesi e coordinata dal Procuratore Aggiunto della Procura di Latina Carlo Lasperanza che ha visto finire in manette 11 persone: 9 in carcere e due ai domiciliari con oltre 70 indagati tra Roma, Latina e Caserta.

Durante la conferenza stampa il Comando Provinciale dei Carabinieri di Latina è emerso un radicato sistema corruttivo asservito al rilascio di false certificazioni mediche finalizzate ad ottenere indebitamente una pluralità di benefici relativi a pensioni di invalidità, licenze di porto d’armi e permessi per destinatari di provvedimenti giudiziari.

L’indagine, coordinata dalla Procura della Repubblica di Latina e condotta dal locale NAS Carabinieri, ha portato all’esecuzione di numerose misure cautelari, perquisizioni e sequestri a carico di soggetti coinvolti nel sistema illecito. Scatta dunque il carcere per Antonio Quadrino, Silvano Centra, Massimiliano Del Vecchio, Stefani Di Biagio, Antonio Di Fulvio, Bruno Lauretti, Mary Lombardozzi, Fausta Mancini, Tania Pannone. Arresti domiciliari per Aldo Filippi e Tommaso Rotunno.

Rispondi alla discussione

Seguici

Facebook

Twitter

Google+