domenica 20 ottobre 2019,
Ditta edile artigiana Picone Vincenzo
Ditta edile artigiana Picone Vincenzo

Primo Piano

Ξ Commenta la notizia

Latina – Asl. In netto ritardo si prova a stabilizzare il personale

scritto da Redazione
Latina – Asl. In netto ritardo si prova a stabilizzare il personale

E’ con soddisfazione che la Direzione Aziendale comunica che sono state pubblicate le prime nove Delibere per la stabilizzazione dei precari di cui al “comma 1” dell’articolo 20, della cosiddetta Legge Madia.
Tali provvedimenti riguardano diciannove medici di varie discipline, tre farmacisti e un analista. Entro Lunedì 4 marzo saranno inoltre pubblicate le Delibere per la stabilizzazione, sempre con riferimento al citato “comma 1” per quattro assistenti amministrativi e cinquantacinque infermieri professionali, per un totale complessivo di ottantadue dipendenti.
Con questi atti si chiude con largo anticipo rispetto al cronoprogramma, la prima fase del complessivo percorso di stabilizzazione che riguarda circa quattrocento dipendenti precari che si aggiungono agli oltre cento già stabilizzati nel corso del 2018. Tutto questo anche grazie all’impegno profuso dalla neo istituita Unità Operativa Complessa “Reclutamento” diretta dal dottor Claudio Rainone.
Si ritiene opportuno significare l’ importanza del momento, sia per coloro che vedono finalmente il traguardo a partire dalla settimana prossima con la sottoscrizione del contratto a tempo indeterminato, che per l’Azienda finalmente in grado di capitalizzare un prezioso patrimonio professionale costruito negli anni.
Questi atti confermano l’intenzione della Direzione Aziendale di proseguire verso le prossime tappe di questo lungo percorso attraverso la stabilizzazione dei cosiddetti “comma 2”. I primi bandi è già in fase di pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale e, a breve si procederà con una seconda tranche che, tra l’altro, interesserà il gruppo più consistente dei precari rappresentato dagli infermieri professionali.

Rispondi alla discussione

Seguici

Facebook

Twitter

Google+