lunedì 25 giugno 2018,
Ditta edile artigiana Picone Vincenzo
Ditta edile artigiana Picone Vincenzo

Dai Comuni

Ξ Commenta la notizia

L’Archivio Storico di Cori intitolato a Pier Luigi De Rossi

scritto da Redazione
L’Archivio Storico di Cori intitolato a Pier Luigi De Rossi

L’intitolazione è avvenuta a conclusione del convegno ‘Lezione di Storia. La presenza degli Ebrei a Cori nel Medioevo’ (parte integrante del Progetto dell’istituto comprensivo Cesare Chiominto ‘#Ioleggoperché… Insieme costruiamo il Mondo’), anch’esso dedicato alla memoria dello storico archivista corese, che tanto si era occupato di questo tema.

Si è trattato di un momento molto sentito dai coresi e ampia è stata la partecipazione da parte della comunità e degli studenti che hanno preso parte al Progetto. Il Sindaco Mauro De Lillis ha scoperto la targa di marmo tra gli applausi dei presenti e ha ricordato la figura dello studioso prematuramente scomparso.

Abbiamo colto l’occasione di questo appuntamento – hanno detto il primo cittadino e l’assessore alla Cultura Paolo Fantini – per onorare la memoria di Pier Luigi De Rossi, che molto si è speso per il nostro archivio storico. Intendiamo per il futuro dare continuità al suo lavoro, mantenendo l’archivio aperto e affidandone la gestione a persone competenti”.

Pier Luigi De Rossi, nella veste di archivista del Comune di Cori, ideò e guidò l’opera di ritorno al luogo di origine dell’intera documentazione dell’Archivio Storico Comunale precedentemente depositata presso l’Archivio di Stato di Latina. Sua in particolare fu l’intuizione di ridurre a un unico inventario i due inventari preesistenti, dedicando a questa iniziativa un impegno lungo, paziente e costante.

Consapevole come pochi del valore del patrimonio archivistico comunale, instancabile e continua è stata anche la sua attività di stimolo alla diffusione della conoscenza delle “vecchie carte” al di fuori della cerchia ristretta degli esperti. Assai proficue al riguardo le sue numerose collaborazioni con le istituzioni scolastiche, locali e non, con il Museo della Città e del Territorio di Cori, e le sue tante pubblicazioni e mostre; su tutte, quelle dedicate agli statuti cittadini tra il XIV e il XVIII secolo. Come studioso di storia locale ha dato, tra l’altro, un contributo pregevole al Carosello Storico dei Rioni di Cori con le sue ricerche sulle magistrature e sull’assetto istituzionale della città nel XVI secolo.

Rispondi alla discussione

Seguici

Facebook

Twitter

Google+