sabato 04 Febbraio 2023,

Primo Piano

Ξ Commenta la notizia

La calda estate terracinese 2022. “Il bus turistico scoperto ha abortito la sua mission?”

scritto da Redazione
La calda estate terracinese 2022.  “Il bus turistico scoperto ha abortito la sua mission?”
Mentre nell’aula del consiglio comunale questa mattina si consumava un “taroccato” dramma politico e amministrativo e nell’attesa di vedere il replay martedì prossimo per un finale che appare scontato finisca a tarallucci e vino, altra ambasce tiene sotto pressione l’amministrazione: la questione pullman scoperto.
Un servizio dal puro sapore di mare, esclusivamente estivo ed in esclusiva per la Terracina turistica, utile per rinfrescare i corpi e le menti dei trasportati, ad un costo promozionale.
Come si ricorderà, il servizio navetta che trastulla da qualche stagione turisti e stanziali con un giro di grande godimento, lamenta un grave impasse.
Al di là degli sforzi sovrumani dell’assessore che ha messo in fila ogni atto burocratico utile, il bus ha espletato soltanto un mezzo giro turistico – panoramico ed è subito rientrato in autorimessa.
Cosa è dunque successo?
Se lo chiedono in pochi, ma quelli che se lo chiedono hanno ragione a pretendere uno straccio di risposta.
Quello che noi sappiamo è che il bus scoperto ha abortito lo scopo per il quale era stato contrattualizzato perché…(puntini di sospensione)…“stante il gran casino causato dalle auto poste scorrettamente fuori dagli stalli delle vie del centro città, che rendono la vita difficile al pullman e al suo conduttore, il quale pur abile alla guida non riesce a farlo avanzare che di pochi metri l’ora”.
Da qui lo sconforto dell’assessore al ramo, che pur lottando come un leone (non da tastiera) ha dovuto prendere atto della situazione che pare irrisolvibile, stante anche al mutismo di chi comanda i “bersaglieri metropolitani”.
Sconforto e profonda delusione sopraggiungono anche al caro  autista – cerimoniere, che perde una grande ed ulteriore occasione per altri selfie di qualità.
Sia l’assessore sia il “pilota”, in ogni modo, ci confermano i bene informati, non hanno perso la speranza di rimettere su strade libere dalle auto degli inurbani il bus scoperto, riproponendo ai fans un imprescindibile servizio comunale di mobilità urbana.
MCT

I commenti non sono chiusi.

Facebook