giovedì 02 Febbraio 2023,

Primo Piano

Ξ Commenta la notizia

Terracina. “La bella pavimentazione di Aulo Emilio si sta sgretolando”

scritto da Redazione
Terracina. “La bella pavimentazione di Aulo Emilio si sta sgretolando”
La pavimentazione dell’antico Foro Emiliano ha circa 2000 anni di vita, infatti è riconducibile all’Età Augustea, e nel corso della sua lunga esistenza ne ha viste di tutti i colori.
Durante l’ultimo conflitto mondiale addirittura è stata bombardata, ma la rovina maggiore, riteniamo, sia esplosa nel corso degli ultimi 60 anni per l’uso indiscriminato che si è fatto del “monumento”.
Si, perché è un vero e proprio monumento, anche se è posto non in verticale ma in orizzontale: calpestato da migliaia di piedi dei passanti (e ci sta); utilizzato a sproposito come comodo parcheggio negli anni ‘60/80/90 per i residenti della zona e per coloro che accedevano e ancora oggi si recano nel Palazzo comunale per una qualsivoglia ragione (un vero scempio).
Poi la sensibilità e la consapevolezza che il lastricato non fosse una semplice piazza ma un monumento storico dal valore inestimabile ha fatto capolino nelle tardive menti degli amministratori, i quali con sofferte decisioni hanno man mano nel corso degli anni portato alla chiusura, non totale, della piazza.
Infatti, ancora oggi possiamo spesso ammirare auto parcheggiate, potenti mezzi meccanici da lavoro che si periziano di riempire i loro cassoni con decine di metri cubi di materiale di risulta.
E’ senza ombra di dubbio un utilizzo improprio, che sta mettendo a dura prova lo sforzo economico lasciato ai posteri dal sig “Aulo Emilio, figlio di Aulo” che pavimentò a sue spese la piazza.
Nuove crepe all’antico lastricato si evidenziano in questi ultimi tempi, con doloroso sconcerto degli amanti del bello e della storia, mentre, che sappiamo, nessun percorso di recupero è stato programmato per preservarlo da parte degli attuali gestori della città.
Mct

I commenti non sono chiusi.

Facebook