giovedì 29 Settembre 2022,

Dai Comuni

Ξ Commenta la notizia

Terracina. Iniziati i lavori di ampliamento della strada che conduce a piazza Palatina

scritto da Redazione
Terracina. Iniziati i lavori di ampliamento della strada che conduce a piazza Palatina

Dopo la ripresa dei lavori di pavimentazione nel tratto finale del marciapiede di viale Circe, da qualche giorno sono iniziati anche quelli per l’ampliamento della strada che conduce all’abitato di piazza Palatina, una delle popolose frazioni del Comune di Terracina.
“E’ un’altra delle promesse fatte ai cittadini che stiamo mantenendo  – dichiara il sindaco Nicola Procaccini – e questo mi rende particolarmente felice soprattutto in un  momento di scarsa credibilità della politica, che assicura in tempo di elezioni lavori e opere pubbliche da realizzare, per poi dimenticarsene.
Sono contento perchè in poco più di un anno di amministrazione siamo riusciti a realizzare una piccola ma importante opera per la sicurezza viaria per gli abitanti di piazza Palatina.
Desidero, nell’occasione, ringraziare la Comunità Montana e in particolare il suo vice presidente Augusto Basile, che con grande tenacia ha seguito l’iter burocratico che ha condotto al conferimento dei lavori alla ditta Cogestrade di Francesco Carta.
Deve però sottolineare – termina Procaccini –  che oggi gli amministratori pubblici, alla pari degli imprenditori privati, devono porre in campo molta grinta per giungere alla realizzare dei loro progetti perché stretti da una asfissiante burocrazia, che non depone a favore”.
“I lavori di ampliamento della strada di accesso all’abitato di piazza Palatina – dichiara il vice presidente della Comunità Montana Augusto Basile – erano stati promessi la prima volta, a detta dei residenti, da oltre 25 anni.
La Comunità Montana in sinergia con il Comune di Terracina e con una piccola somma di 16 mila euro sta realizzando un’opera strategica per la contrada e soprattutto per la sicurezza stradale di migliaia di cittadini che quotidianamente la percorrono.
Lamentava a ragione il sindaco Procaccini dei troppi passaggi burocratici per giungere alla realizzazione di un’opera, nella fattispecie c’è stato bisogno di chiedere il parere paesaggistico, quello idrogeologico e archeologico, della Guardia Forestale e del Parco, solo per citarne alcuni.
Per queste regioni abbiamo avuto un ritardo sulla programmata tabella di marcia per realizzare i lavori, ma abbiamo in ogni modo mantenuto fede alla parola data ai cittadini di piazza Palatina.
Lavori che rappresentano anche una piccola ma confortante soddisfazione della Comunità Montana, ente considerato inutile da tanti cittadini e non solo tra questi, che nell’occasione invece è stata utilissima e attenta ai problemi del territorio”.

Rispondi alla discussione

Facebook