martedì 25 febbraio 2020,
Ditta edile artigiana Picone Vincenzo
Ditta edile artigiana Picone Vincenzo

News

Ξ Commenta la notizia

Inaugurata ad Aprilia la 22° Casa della Salute del Lazio

scritto da Redazione
Inaugurata ad Aprilia la 22° Casa della Salute del Lazio
 Inaugurata  la Casa della Salute di Aprilia. Si tratta della 22° Casa della Salute realizzata con un finanziamento di 600 mila euro da parte della Regione Lazio.

Le Case della Salute hanno raggiunto la quota di 1 milione e 800 mila prestazioni totali nel I° semestre del 2019 e il trend è in continua crescita. I dati delle prestazioni di specialistica ambulatoriale eseguite nelle Case della Salute nel primo semestre del 2019 sono in crescita del 5,3% se confrontate con quelle eseguite nel primo semestre del 2018 (oltre 1,6 milioni di prestazioni).

La Casa della Salute di Aprilia serve un bacino di circa 125 mila abitanti afferenti al territorio dei Comuni di Aprilia, Cisterna di Latina, Cori e Rocca Massima (Comuni del Distretto socio-sanitario LT1). È dotata di: un’area accoglienza, un Punto Unico di Accesso (PUA), uno Sportello Unico di Prenotazioni (CUP) per pagamento ticket e prenotazione prestazioni specialistiche, punto prelievi, Medicina di Base (a partire dal prossimo anno sarà attivato l’Ambulatorio di cure primarie aperto nei fine settimana-Ambufest). Per quanto riguarda la specialistica medica è attivo l’ambulatorio di Cardiologia, Chirurgia Generale, Chirurgia Vascolare, Oculistica, Odontoiatria, Otorinolaringoiatra, Neurologia, Diabetologia, Geriatria, Medicina Legale, Psicologia Clinica. È attiva un’Unità di Cure primarie (UCP) per la presa in carico dei pazienti cronici.

Tutte le informazioni sulle 21 Case della Salute attivate su tutto il territorio regionale sono disponibili sul portale SaluteLazio.it e scaricando la App SaluteLazio.

In Provincia di Latina sono state già attivate la Casa della Salute di Priverno e quella di Sezze. Presso la nuova Casa della Salute di Aprilia è inoltre attivo lo Sportello del Tribunale dei Diritti del Malato.

“Stiamo realizzando una nuova rete sociosanitaria territoriale di cure primarie e di continuità assistenziale. Un sistema che prima non c’era, dove i cittadini possono incontrare una nuova offerta di servizi, più accessibili e meglio organizzati. Una rete di servizi di continuità assistenziale dove si può effettuare una visita medica, richiedere certificati e prenotare le prestazioni più urgenti. Grazie all’accordo con i pediatri di libera scelta è possibile inoltre effettuare una visita pediatrica” –così l’assessore alla sanità, Alessio D’Amato.

Rispondi alla discussione

Seguici

Facebook

Twitter

Google+