giovedì 28 Ottobre 2021,

Dai Comuni

Ξ Commenta la notizia

Il sabato e la domenica bus navetta da Cisterna per Ninfa

scritto da Redazione
Il sabato e la domenica bus navetta da Cisterna per Ninfa

Da Cisterna al Giardino di Ninfa in bus al costo di un solo euro. Si ripete l’esperienza del servizio navetta bus dalla stazione ferroviaria di Cisterna al Giardino di Ninfa sperimentato con positivi riscontri in occasione nel BioBlitz al Pantanello del 17-18 maggio scorsi.
In concomitanza con la prima apertura di giugno del Giardino di Ninfa, l’amministrazione comunale ha deciso di protrarre il servizio in fase sperimentale al fine di incentivare la promozione turistica di Cisterna sul cui territorio ricade il magnifico giardino.
L’intento è quello di utilizzare al meglio il diretto collegamento con la Capitale assicurato dalla stazione ferroviaria. Da qui infatti, sabato e domenica, partiranno quattro corse giornaliere: la mattina alle ore 10.30 ed 11.30, con rientro alle ore 13.15; mentre il pomeriggio la partenza è prevista alle ore 15.30 ed alle 16.30 con rientro alle 18.00
Il costo è di un solo euro.
“In accordo con la Fondazione Roffredo Caetani e la direzione del Giardino – spiega il Sindaco Antonello Merolla – il Comune di Cisterna sta avviando una serie di iniziative e collaborazioni finalizzate alla promozione del territorio e all’attivazione di servizi per i visitatori e turisti. Il servizio navetta da Cisterna offre l’opportunità a giovani e famiglie di Cisterna di poter trascorrere con facilità una giornata, o anche semplicemente una mattinata, di svago in una delle maggiori meraviglie del mondo. Un’opportunità ancora più allettante per chi proviene da Roma, notoriamente oppressa dal traffico anche nei giorni festivi, o dai centri serviti dalla tratta ferroviaria Roma-Napoli. Giunti allo scalo di Cisterna, infatti, potranno comodamente usufruire di una linea bus che li condurrà al bellissimo giardino per poi, altrettanto facilmente, raggiungere la stazione ferroviaria per fare rientro nella propria città”.

Rispondi alla discussione

Facebook