mercoledì 25 Maggio 2022,

Politica

Ξ Commenta la notizia

Giornata di studio con la Delegazione dell’Ispettorato di Stato in Costruzioni della Romania

scritto da Redazione
Giornata di studio con la Delegazione dell’Ispettorato di Stato in Costruzioni della Romania

L’incontro è stato aperto dai saluti istituzionali dell’Assessore regionale all’Urbanistica e alle Politiche Abitative, Massimiliano Valeriani, seguito dagli interventi della dott.ssa Lazureanu Natalia, Primo Segretario dell’Ambasciata della Romania in Italia e del dott. Cotarcea Ionuț, Ispettore Generale Aggiunto ISC, con il grado di Sottosegretario di Stato. Le sessioni tecniche sono state avviate dall’Arch. Manuela Manetti, Direttore della “Direzione regionale per le Politiche Abitative e la Pianificazione Territoriale, Pesistica e Urbanistica”.

Il Progetto europeo svolto dall’ISC romeno mira a rafforzare la capacità di esercitare le proprie competenze in modo uniforme, efficiente ed efficace; il controllo statale sul rispetto della disciplina in materia urbanistica e del regime delle autorizzazioni all’edilizia, nonché sull’applicazione unitaria delle disposizioni di legge in materia di qualità delle costruzioni, semplificando le procedure per ridurre oneri per il contesto imprenditoriale e l’estensione del sistema informativo di gestione integrato esistente.

A tale scopo, l’ISC ha pianificato visite di studio negli Stati membri dell’UE, con particolare attenzione all’approfondimento dell’esercizio del controllo statale nel campo della qualità nell’edilizia, nell’urbanistica e nella pianificazione territoriale. Le visite di studio mirano a conoscere alcuni modelli di successo nell’esercizio della funzione di controllo statale nel campo della qualità delle costruzioni, dell’urbanistica e della pianificazione territoriale a livello degli Stati membri dell’UE.

Tra i modelli italiani con cui confrontarsi è stata scelta anche la Regione Lazio.

Nella sessione mattutina sono state illustrate alla delegazione romena le maggiori competenze legislative della Regione in campo di pianificazione urbanistica; la pianificazione territoriale e paesistica; gli obiettivi della rigenerazione urbana; i rapporti con gli organismi regionali, nazionali e comunitari competenti in materia di pianificazione territoriale; le linee di indirizzo per le attività di pianificazione urbanistica provinciale e comunale.

In quella pomeridiana si è mostrato il funzionamento del sistema del Geoportale Regionale in ambito urbanistico. Successivamente, le principali funzioni autorizzatorie e di controllo esercitate dalla Regione: il rilascio delle autorizzazioni paesaggistiche e l’accertamento di compatibilità paesaggistica ordinario e straordinario; le procedure relative alla VAS; le attività di vigilanza e controllo amministrativo sull’attività urbanistica ed edilizia esercitata dai Comuni e sul rispetto dei vincoli ambientali e paesaggistici; l’esercizio del potere sostitutivo nei confronti dei Comuni; il supporto all’attività dei comuni per la repressione dell’abusivismo.

Alle relazioni tenute dai dirigenti delle rispettive Aree competenti è seguito un interessante e articolato dibattito, stimolato dalle domande e risposte di approfondimento sulle tematiche affrontate.

Un’iniziativa molto positiva, che ha confermato ancora una volta l’importanza di favorire questi incontri come straordinaria occasione di confronto e scambio di esperienze tra diversi modelli normativi e organizzativi. La giornata di studio è stata resa accessibile anche a tutti i dipendenti della Direzione, che hanno potuto seguire i lavori attraverso un webinar.

I commenti non sono chiusi.

Facebook