mercoledì 12 Maggio 2021,

Dai Comuni

Ξ Commenta la notizia

Gaeta. Piano piano … il ritorno alla normalità

scritto da Redazione
Gaeta. Piano piano … il ritorno alla normalità

“Un importante riconoscimento va a tutti i cittadini di Gaeta per il grande senso civico dimostrato in questi giorni difficili”.
Lae parole sono del Sindaco Cosmo Mitrano che nel momento in cui la crisi sta rientrando e finalmente la città può tirare un sospiro di sollievo afferma: “Grazie concittadini perché con il vostro atteggiamento corretto, responsabile e di grande collaborazione avete consentito una gestione della crisi davvero encomiabile”.

Una gestione della crisi davvero tempestiva e organizzata quella posta in essere dal Comune di Gaeta a seguito della grave calamità naturale e la consequenziale interruzione del flusso idrico che hanno investito la città negli ultimi giorni.
“In particolare – sottolinea l’Assessore Cristian Leccese – già venerdì 26 ottobre scorso, in occasione del maltempo che ha interessato soprattutto le zone di Sant’Agostino e Lungomare Caboto, l’Amministrazione Comunale è intervenuta immediatamente garantendo la pubblica e privata incolumità dei cittadini nelle suddette aree”.
Contestualmente sono state concordate azioni di pronto intervento con la Protezione Civile. “Proprio a seguito dello stato di mobilitazione del Comune -afferma Leccese – si è riusciti ad intervenire in tempi record negli eventi del 31 ottobre, liberando già dalle ore 22 la foce del Porto Commerciale di Gaeta, e monitorando la zona di Vindicio. Qui gli uomini del Comune, dopo aver disposto la chiusura di Via Canzatora, si sono attivati nella la ricerca dell’anziana donna dispersa, ritrovata poi senza vita, a circa 200 metri di distanza dalla sua abitazione in Via Canzatora, nel territorio di competenza del Comune di Formia.
E’ stato subito chiesto l’intervento dei soccorsi, in particolare della Capitaneria di Porto, della Protezione Civile e delle Forze dell’Ordine, già in stato di allerta.
Il 1° novembre è stata prontamente attivata, nell’Aula Consiliare, l’Unità di Crisi con il coinvolgimento di tutte le forze di polizia e pubblico soccorso.
Secondo i dati forniti dalla Protezione Civile alle ore 16.30 del 2 novembre, quindi dopo 24 ore dall’avvio della distribuzione, al Palazzetto dello Sport in Via Marina di Serapo, erano state consegnate 6.000 confezioni di acqua potabile a 12.000 persone censite.
Importante dunque l’attività svolta dall’Unità di Crisi al servizio dei cittadini: “La sinergia posta in essere dalle varie forze che la compongono ha consentito la gestione ottimale ed efficace dell’emergenza – afferma il Sindaco Mitrano  Anche in questa situazione è risultato vincente il processo di governance avviato, quell’attitudine politico- amministrativa di concertazione che abbiamo fatto nostra e che continueremo a perseguire nello svolgimento dell’attività di governo cittadino”.
“Ma – ribadisce il Primo Cittadino – senza la fattiva collaborazione della popolazione tutto ciò non sarebbe stato possibile”

Rispondi alla discussione

Facebook