mercoledì 20 Ottobre 2021,

Dai Comuni

Ξ Commenta la notizia

Gaeta. Italcraft: il Sindaco incontra i lavoratori

scritto da Redazione
Gaeta. Italcraft: il Sindaco incontra i lavoratori

Fissato per venerdì 9 novembre 2012, alle ore 16, nell’Aula Consiliare del Palazzo Comunale, un tavolo tecnico per affrontare la grave problematica dell’Italcraft che vede i 47 lavoratori dello stabilimento in stato di agitazione permanente. Obiettivo: dare risposte e soluzioni certe in tempi ragionevoli, ad un situazione occupazionale che sta diventando sempre più incandescente.
E’ quanto emerso dall’incontro del Sindaco Cosmo Mitrano con i dipendenti Italcraft e le maestranze sindacali, nella mattinata del 5 novembre 2012. Il Primo Cittadino ha raccolto le istanze dei dipendenti seriamente preoccupati per il loro futuro lavorativo, e ha garantito la convocazione del suddetto tavolo, dopo aver ribadito gli impegni assunti dalla sua Amministrazione e da tutti i firmatari del Protocollo di Intesa del 10 ottobre 2012 (tra cui il riassorbimento dei 47 lavoratori dell’impianto e a lasciare inalterata la destinazione d’uso del sito produttivo attualmente occupato dall’Italcraft).
Invitati a partecipare: Consorzio Industriale Sud Pontino, Provincia di Latina, Autorità Portuale, Federlazio, e naturalmente tutte le sigle sindacali. Contestualmente il Primo Cittadino si è impegnato a promuovere un incontro urgente tra i rappresentanti dei lavoratori e la Prefettura di Latina.
“La solidarietà mia personale e dell’intera amministrazione ai lavoratori dell’Italcraft è sempre molto forte così come la garanzia del nostro impegno ad attivare tutti i canali possibili per la fattiva risoluzione della crisi, in difesa della vitalità di uno settori trainanti dello sviluppo economico del nostro territorio, e dei relativi posti di lavoro. Dobbiamo impedire la morte di un’azienda storica della città di Gaeta e lo faremo mettendo in campo tutte le nostre forze”.
Dai dipendenti e dai rappresentanti sindacali è emersa in maniera unitaria la richiesta di chiarezza da parte della nuova proprietà dell’azienda. “Vogliamo salvaguardare l’occupazione e la continuità produttiva del settore – hanno dichiarato le maestranze – attraverso lo stabilimento dell’Italcraft, pioniere della nautica del Golfo con i suoi 50 di attività. Abbiamo bisogno di imprenditori seri, che credano nelle potenzialità del sito e decidano di investire guardando anche al mercato internazionale, per affrontare al meglio la crisi e rilanciare con determinazione l’attività principe dell’economia del Golfo. In poche parole abbiamo bisogno di un imprenditore in grado di elaborare un Piano industriale efficiente ed efficace”.
I lavoratori e i rappresentanti sindacali interni all’azienda e provinciali della FILCA CISL , FILLEA CGIL, e Fe.N.E.A.L. – U.I.L. sono stati ricevuti anche dal Presidente del Consiglio Comunale Luigi Coscione che ha confermato la presenza solidale e attiva dell’Amministrazione al loro fianco.

Rispondi alla discussione

Facebook