mercoledì 25 Maggio 2022,

Dai Comuni

Ξ Commenta la notizia

Fuga dalla guerra: un conto corrente per aiutare gli ucraini accolti a Fondi

scritto da Redazione
Fuga dalla guerra: un conto corrente per aiutare gli ucraini accolti a Fondi

Procede a ritmo spedito la macchina organizzativa per l’accoglienza della popolazione ucraina in fuga dai luoghi del conflitto.  Con delibera di giunta dello scorso 24 marzo 2022 il Comune di Fondi ha attivato un conto corrente per le donazioni.

IBAN: IT30P0529673973T20990000055 – CAUSALE “EMERGENZA UCRAINA”

Le risorse raccolte tramite le donazioni verranno a disposizione dei Servizi Sociali dell’Ente e saranno utilizzate per la gestione dell’emergenza sul territorio del Comune di Fondi.

È inoltre in continuo aggiornamento l’elenco degli immobili, sia pubblici che privati, destinati all’accoglienza e all’ospitalità. Come anticipato dal sindaco Beniamino Maschietto nel corso dell’ultimo Consiglio comunale, l’Ente ha messo a disposizione alcuni beni confiscati alla criminalità organizzata ai quali si sono aggiunti, nelle ultime ore, un lungo elenco di strutture ricettive e residenze private.

Per dare la propria disponibilità all’accoglienza è possibile inviare una mail all’indirizzo urp@comunedifondi.it. Per richiedere informazioni è invece disponibile un operatore dedicato, al numero 0771-507249, attivo dal lunedì al venerdì, dalle 10:00 alle 12:00.

La popolazione ucraina bisognosa di assistenza può inoltre rivolgersi agli assistenti sociali del Comune di Fondi il martedì e il giovedì, dalle 10:00 alle 13:00.

Il coordinamento degli aiuti umanitari e dell’accoglienza è coordinato dal settore servizi sociali del Comune di Fondi che sta seguendo scrupolosamente le direttive impartite dalla Prefettura di Latina. A tal proposito si ricorda che, in caso di iniziative di accoglienza in forma privata, è necessario e obbligatorio effettuare la procedura di registrazione presso il locale commissariato di polizia.

«Invitiamo tutti a rispettare scrupolosamente le direttive – commentano il sindaco di Fondi Beniamino Maschietto e l’assessore ai Servizi Sociali Sonia Notarberardino – affinché la città possa dare il suo piccolo grande contributo alla popolazione ucraina in maniera ordinata e sicura. Il tutto naturalmente allo scopo di ridurre il più possibile i disagi e le fragilità economiche ed emotive che le famiglie in fuga stanno affrontando».

I commenti non sono chiusi.

Facebook