giovedì 19 settembre 2019,
Ditta edile artigiana Picone Vincenzo
Ditta edile artigiana Picone Vincenzo

News

Ξ Commenta la notizia

Formia, il sindaco scrive a Zingaretti: criticità in reparto cardiologia dell’ospedale

scritto da Redazione
Formia, il sindaco scrive a Zingaretti: criticità in reparto cardiologia dell’ospedale

Caro Presidente nelle scorse settimane ho avuto la necessità di ricoverarmi presso il Reparto di Cardiologia dell’Ospedale di Formia, usufruendo in particolare delle prestazioni del Servizio di Emodinamica, tanto per la parte diagnostica quanto per quella chirurgica. Voglio in primo luogo complimentarmi con la Sanità pubblica della Regione che, nonostante le note difficoltà, mantiene anche in periferia degli standard elevati di qualità e sicurezza. Merito della professionalità di tutti gli operatori che uniscono competenza e umanità, rendendo l’esperienza del ricovero meno dolorosa e alienante“. Così, lo riferisce una nota, il sindaco di Formia Sandro Bartolomeo in una lettera inviata al presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti, sulle criticità del reparto di cardiologia dell’ospedale di Formia.
Tuttavia, mi preme evidenziarti le difficoltà organizzative che il Reparto vive a causa della precarietà del suo personale specialistico. In particolare, i due emodinamisti provengono da Ospedali di altre Regioni e, a breve, vedranno negarsi l’aspettativa che dura ormai da sette anni. Il servizio di Emodinamica opera inoltre solo per alcune ore (quelle della mattina), lasciando scoperta gran parte della giornata, ivi compresa la fascia notturna – si legge nella missiva – A questo servizio affluisce non solo l’utenza del Golfo ma tutta quella del Lazio meridionale, da Terracina a Fondi, fino a Cassino. Ho parlato di tutto questo con il nostro Direttore Generale, l’ottimo dottor Caporossi, che mi ha ovviamente evidenziato quali siano gli ostacoli a che tale servizio possa dotarsi di personale stabilizzato e strutturarsi dunque sulle 24 ore. Ostacoli che, caro Presidente, io spero tu possa rimuovere con rapidità, ridando al nostro Ospedale la funzione e il prestigio che si è guadagnato dall’immediato dopoguerra ad oggi. Confido in te, nella sensibilità che hai tante volte dimostrato nella soluzione dei problemi della nostra Regione“.

Rispondi alla discussione

Seguici

Facebook

Twitter

Google+