martedì 13 novembre 2018,
Ditta edile artigiana Picone Vincenzo
Ditta edile artigiana Picone Vincenzo

Dai Comuni

Ξ Commenta la notizia

Formia. D’Arco: riunire in un progetto politico i figli migliori della città

scritto da Redazione
Formia. D’Arco: riunire in un progetto politico i figli migliori della città

Formia ha bisogno di mettersi alle spalle il passato politico-amministrativo e proiettare il suo sguardo  verso il futuro.  Ora la città di Formia  ha  urgentemente  bisogno di essere riscattata e non può  permettersi di frantumarsi in mille rivoli e di correre altre avventure politiche con candidati e liste improvvisate dell’ultima ora .  Diversamente la città di Formia rischia il decadimento ed  un profondo isolamento istituzionale sul piano comprensoriale , regionale e nazionale.

Per questo  abbiamo bisogno di riunire , senza steccati ideologici, i “figli migliori “di Formia  attorno ad un nuovo progetto di città ; Un progetto moderno,  credibile, condiviso e realizzabile nel corso della prossima consiliatura.  Accanto a questo è assolutamente necessario costruire fin da subito una squadra di governo coesa rinnovata e composta anche  da persone di comprovata esperienza politica e amministrativa che siano  ancorata fortemente  alle istituzioni locali, regionali e nazionali, senza le quali sarà impossibile invertire la rotta del decadimento .

Per questo occorre rimettere al centro del dibattito elettorale i temi  strategici per un nuovo  sviluppo sostenibile della città.  La nostra  comunità  deve tornare ad essere “la Città volano del basso Lazio” e puntare decisamente sul turismo, sul  commercio  e sui servizi avanzati, avviando fin da subito  una forte ed estesa azione di riqualificazione e rigenerazione urbana della città e delle sue periferie. Sul versante del Turismo e delle infrastrutture occorre rimettere seriamente al centro del programma di mandato i temi della portualità turistica, della ricettività alberghiera ed extralberghiera nonché  le  infrastrutture per accessibilità al nostro territorio attraverso la realizzazione di un Piano strategico del traffico e della mobilità turistica capace di integrare organicamente e funzionalmente le diverse modalità di trasporto (Ferro-Gomma-Mare) . Insomma, conclude D’Arco,  la politica con la P maiuscola deve tornare a parlare alla gente e ad agire sui temi veri dello sviluppo economico e sui temi sociali e culturali della città. Diversamente vinceranno  inesorabilmente il populismo peggiore, la demagogia e il degrado della vita sociale e civile con conseguenze disastrose  anche sul versante della sicurezza e della legalità ; un “lusso” che la città di Formia e i formiani non possono davvero permettersi.

 

Silvio D’Arco

 

Rispondi alla discussione

Seguici

Facebook

Twitter

Google+