sabato 27 Novembre 2021,

Politica

Ξ Commenta la notizia

Fondi Zona Rossa, la Giunta Maschietto dimentica i più bisognosi: dopo diciannove mesi 600mila Euro ancora non utilizzati

scritto da Redazione
Fondi Zona Rossa, la Giunta Maschietto dimentica i più bisognosi: dopo diciannove mesi 600mila Euro ancora non utilizzati

Siamo alle solite. Ancora una volta la Giunta Maschietto dimentica i più bisognosi.
Spieghiamo meglio la situazione. Il Comune di Fondi ha ricevuto l’importo di Euro 1.393.910,00, in considerazione del fatto di essere stato soggetto a particolari restrizioni per il contenimento della pandemia con il Decreto del Presidente della Regione Lazio del 19.03.2020, finalizzato al finanziamento di interventi di sostegno di carattere economico e sociale in favore dei Comuni particolarmente colpiti dall’emergenza sanitaria.
Ebbene, dopo diciannove mesi, la Giunta Maschietto non ha ancora utilizzato circa 600mila Euro di quelle somme. Tanti concittadini in difficoltà si sono sentiti dire in questi mesi che i soldi nelle casse comunali non c’erano ed invece Maschietto ed i suoi non sapevano come, o forse sarebbe meglio dire non volevano, spenderli.
Ora la Giunta cosa propone? Utilizzare questi soldi in attività che nulla hanno a che fare con i problemi legati alla pandemia. Nel dettaglio 170.000,00 Euro per eventi culturali, 60mila Euro per eventi sportivi, 50mila Euro per un Concorso di Idee sul Lago di Fondi, 60mila Euro per il sostegno alle attività balneari, 30mila Euro per sanificazione della Biblioteca Comunale, 50mila Euro per uno sportello informativo. Su oltre 599mila Euro, solo 130mila sono rivolti alle famiglie.
Perché non impegnare tutte queste risorse per favorire chi ha sofferto maggiormente la crisi economica e sociale di questo periodo emergenziale? Perché non aiutare chi ha perso il lavoro e non l’ha più ritrovato? Perché non investire sul trasporto scolastico? Perché non sostenere progetti per il benessere psico-fisico di bambini e ragazzi? Magari aiutando anche tanti studenti universitari e lavoratori che non potendolo fare si trovano in difficoltà per reperire libri, corsi e materiale scolastico? Perché non aiutare i tanti commercianti ed artigiani che si sono ritrovati in gravissime difficoltà per la ripartenza dopo le chiusure?
Impiegare le risorse in questo modo non avrebbe senso e rappresenterebbe uno schiaffo a chi ancora oggi è in difficoltà per i danni sociali ed economici scaturiti dalla pandemia. Chiediamo a gran voce, pertanto, di ritirare la Delibera n. 319 del 19 Ottobre 2021 e di rivedere la destinazione di queste risorse. I nostri concittadini non possono accettare che le risorse destinate ad aiutare chi si trova in difficoltà vengano utilizzate con altre finalità.
Non è giusto, eticamente e politicamente.
Durante il Consiglio Comunale del 27.10.2021, i Consiglieri Marcucci Stefano (relatore), Cardinale Franco, Ciccone Francesco, Lippa Tiziana e Vocella Luigi hanno promosso un’Interpellanza al Sindaco per avere i chiarimenti del caso.
I Consiglieri Comunali di Opposizione si riservano ogni azione a tutela dei concittadini bisognosi.

FIRMATO
Cardinale Franco
Ciccone Francesco
Lippa Tiziana
Marcucci Stefano
Parisella Luigi
Vocella Luigi

I commenti non sono chiusi.

Facebook