mercoledì 12 Maggio 2021,

Primo Piano

Ξ Commenta la notizia

Fondi Vera scrive al Prefetto di Latina per chiedere la convocazione del Comitato per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica

scritto da Redazione
Fondi Vera scrive al Prefetto di Latina per chiedere la convocazione del Comitato per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica

Il Movimento di Partecipazione Politica Fondi Vera, con una nota inviata al Prefetto di Latina Dott. Maurizio Falco e per conoscenza al Sindaco di Fondi Dott. Beniamino Maschietto, ha chiesto ufficialmente la convocazione, con cortese urgenza, del Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica. Tale richiesta deriva dagli accadimenti, verificatisi nell’arco di pochi giorni, sul territorio del Comune di Fondi, con dinamiche apparentemente speculari. Tali episodi passano da incendi a danno di alcune autovetture fino a veri e propri attentati dinamitardi ad abitazioni private.

La nostra preoccupazione è figlia dell’escalation e della gravità di tali avvenimenti, che stanno inevitabilmente creando un clima di paura ed incertezza nei Cittadini. Le Forze dell’Ordine, che con grande dedizione ed abnegazione già lavorano, tra mille difficoltà e nonostante la notoria scarsità di risorse, siamo certi sapranno, ancora una volta, raccogliere la richiesta di protezione e di maggiore sicurezza, che arriva dai Cittadini, specie in queste ore concitate.

La prevenzione resta un aspetto fondamentale nell’approccio al fenomeno criminale, anche e soprattutto a causa dell’emergenza che sta interessando la sfera produttiva della nostra Città, troppo spesso vittima di usura e di altre dinamiche illecite che rischiano di comprometterne buona parte del tessuto economico.

Fondi Vera nella persona del suo Presidente, Avv. Francescopaolo De Arcangelis, della Portavoce Valentina Tuccinardi e del Consigliere Comunale Francesco Ciccone, chiede la massima attenzione sull’evoluzione degli accadimenti, anche per valutare un rafforzamento delle Forze dell’Ordine per il controllo del territorio, ampio nella sua estensione, che si trova collocato in un luogo strategico tra Roma e Napoli.

Dall’altra parte, ci aspettiamo che gli organi politici che amministrano la nostra Città non sottovalutino quanto si sta verificando in queste ore, portando la soglia di attenzione ad ogni livello Istituzionale raggiungibile e di competenza. Come movimento politico riteniamo sia nostro dovere non trascurare quanto verificatosi, perché il primo passo verso la risoluzione di un problema è certamente una piena presa di coscienza e consapevolezza del fenomeno, che non va in alcun modo sottovalutato, per una strenua difesa del territorio e di tutti i Cittadini.

I commenti non sono chiusi.

Facebook