sabato 24 Luglio 2021,

Dai Comuni

Ξ Commenta la notizia

Fondi: rinnovato impegno per il settore demoanagrafico

scritto da Redazione
Fondi: rinnovato impegno per il settore demoanagrafico

Pagamenti più snelli tramite il servizio pago PA, servizi in remoto e richiesta di documenti in forma telematica: prosegue a ritmo spedito il processo di rinnovamento del settore demoanagrafico del Comune di Fondi che, dopo oltre dieci anni, come deciso dal sindaco Beniamino Maschietto, ha di nuovo un politico di riferimento.

Si tratta di un aspetto tutt’altro che secondario per la macchina amministrativa dato che il buon funzionamento di un settore di competenza statale spesso si arena proprio a causa della mancanza di un interlocutore, un referente in grado di farsi carico dei piccoli e grandi problemi quotidiani.

A distanza di circa un mese e mezzo dal suo insediamento, l’assessore agli Affari Generali e al Settore demoanagrafico Santina Trani ha avuto modo di studiare a fondo debolezze e potenzialità degli uffici competenti, ascoltando le esigenze tanto dei cittadini, che reclamano costantemente servizi più smart, veloci ed efficienti, quanto dei funzionari.

«Ho avuto un lungo confronto con il dottor Luca Toscano, responsabile del settore – spiega Santina Trani nel dare conto alla città dei primi passi per l’efficientamento e il progresso dei servizi comunali – ci siamo posti degli obiettivi da raggiungere nel breve e nel lungo termine. La finalità primaria del mio assessorato, del resto, è proprio quella di rendere il cittadino partecipe, e non solo destinatario, dei processi di interazione diretta con gli operatori dei servizi demoanagrafici».

Già durante la pandemia il settore è rimasto sempre operativo, attraverso mezzi telematici che hanno assicurato un tempestivo riscontro alle richieste pervenute: dalle carte di identità elettroniche, ai certificati anagrafici, dalle dichiarazioni di nascita e decesso al rilascio delle autentiche finalizzate all’ottenimento dello Spid (sistema pubblico di identità digitale).

«Questo banco di prova – conclude l’assessore agli Affari Generali e al Settore demoanagrafico Santina Trani – ci ha consentito di guardare al futuro dando il via a quel processo di digitalizzazione che ci auguriamo possa arrivare a compimento nel più breve tempo possibile. Il traguardo finale, naturalmente, è quello di rendere telematici tutti i servizi, con enorme risparmio di risorse, tempo ed energia, tanto da parte dell’Ente quanto da parte del cittadino».

Rispondi alla discussione

Facebook