mercoledì 20 Ottobre 2021,

Politica

Ξ Commenta la notizia

Fondi, lotta alla criminalità, subito l’assise comunale

scritto da Redazione
Fondi, lotta alla criminalità, subito l’assise comunale

La vasta operazione di lotta al narcotraffico compiuta dai carabinieri questa notte, che ha visto decine di arresti e sequestro di ingenti quantitativi di droga e beni, compiuta tra Fondi, Terracina e Roma, su impulso del GIP di Roma è la conclusione di un’indagine lunga due anni portata avanti dalla Divisione Distrettuale Antimafia di Roma.
Il primo pensiero è di ringraziamento al magistrato, agli uomini della DDA di Roma e ai carabinieri, che  hanno lavorato con estrema professionalità e capacità conseguendo un importante risultato nella lotta al narcotraffico.
Il secondo pensiero è di ribadire la nostra grave preoccupazione perché questa azione riconferma la nostra convinzione sul profondo radicamento della criminalità organizzata nel nostro territorio.
Se una organizzazione criminale è stata colpita in modo così preciso, ciò non vuol dire che altre non continuino ad operare.
Allora è necessario, urgente ed indispensabile che vi sia un effettivo potenziamento delle capacità investigative di tutte le forze dell’ordine sul nostro territorio.
Ed è in questo senso che, responsabilmente, tutte  le forze politiche  di opposizione hanno chiesto la convocazione di un Consiglio comunale straordinario sul tema della sicurezza che, alla luce di questi ultimi avvenimenti, non può solo riguardare il tema, pur importante, della lotta alla delinquenza comune che preoccupa tanti cittadini, ma deve essere allargato alla capacità di prevenzione e controllo delle forze dell’ordine riguardo alla criminalità organizzata di stampo mafioso.
Le organizzazioni criminali sono così radicate nella nostra realtà che è necessario un impegno straordinario di tutte le forze politiche, dell’Amministrazione comunale, e delle organizzazioni sociali, per dare una risposta corale a questa difficile realtà.
Non siamo più nel campo delle ipotesi su possibili infiltrazioni mafiose. Siamo davanti ad una realtà che vede la presenza di questi criminali continuare ad operare a Fondi, Terracina e Roma. Una rete che deve essere definitivamente spezzata. Ma, lo ripetiamo, per fare ciò bisogna potenziare di uomini e mezzi le forze dell’ordine.

Rispondi alla discussione

Facebook