giovedì 15 Aprile 2021,

Dai Comuni

Ξ Commenta la notizia

Fondi, il report del consiglio comunale

scritto da Redazione
Fondi, il report del consiglio comunale

La seduta del Consiglio comunale di venerdì 12 marzo si è aperta con gli auguri, formulati dal presidente Giulio Mastrobattista a nome dell’intera assemblea, all’avvocato Maurizio Forte, nominato presidente della Camera penale della provincia di Latina.

Subito dopo lo stesso ha annunciato la presenza nella Pubblica Assise del consigliere Raniero De Filippis, il cui ricorso contro la delibera 55 del 2020 è stato accolto nei giorni scorsi dal Tribunale di Latina.

L’atto deliberato dall’assemblea il 24 ottobre aveva infatti sancito la mancata convalida dell’elezione del candidato sindaco di “Camminare Insieme”, la successiva surroga e, quindi, l’ingresso nella Pubblica Assise del consigliere Salvatore Venditti (primo dei non eletti della stessa lista).

«Il sindaco – ha ricostruito il presidente Giulio Mastrobattista – ha preso atto dell’intervenuta decisione del Tribunale di Latina, l’ordinanza emessa è provvisoriamente esecutiva dal momento stesso in cui il cancelliere la comunica al primo cittadino, diamo quindi il benvenuto al consigliere».

Raniero De Filippis ha però subito dopo preso la parola per annunciare la sua rinuncia alla carica, motivando tale decisione con la volontà di «lasciare spazio ai giovani» dato anche l’ottimo lavoro svolto da Salvatore Venditti.

Per la surroga, come da regolamento, è necessario convocare una nuova seduta del Consiglio comunale entro dieci giorni dalla data delle dimissioni.

L’episodio ha scatenato un’accesa discussione tra Raniero De Filippis, secondo il quale la caparbietà dell’amministrazione comunale, oltre a rappresentare un oltraggio alla democrazia, ha causato un grave danno economico all’Ente, e il sindaco di Fondi Beniamino Maschietto, che ha rimproverato all’interlocutore di aver fatto spendere del denaro alla comunità inutilmente avendo già in mente di dimettersi. Al primo, che ha contestato all’amministrazione di aver avuto un atteggiamento insensibile e di aver manipolato la normativa con l’aiuto della burocrazia, il secondo ha chiesto sincerità nei confronti dei cittadini.

«Siete partiti con il piede sbagliato – ha concluso Raniero De Filippis – ma nella vita c’è sempre modo di ravvedersi. Le barriere si abbattono, non si costruiscono».

«Tanto per cominciare non ti consento di dire al sindaco che ha fatto il pesce in barile – ha risposto Maschietto richiamando punto per punto le questioni affrontate – in secondo luogo non venire qui a chiamare in causa l’enciclica del Papa, non sei il santo che vuoi far credere. Non abbiamo fatto appello per rispetto nei tuoi confronti. Dici di dimetterti per lasciare spazio ai giovani ma in realtà non vuoi perdere il tuo stipendio d’oro. Dovresti quindi spiegare alla comunità perché ai fatto spendere questi soldi sapendo già che ti saresti dimesso e dovresti anche spiegare perché hai dichiarato di essere incompatibile alla vigilia della Pubblica Assise se ci tenevi tanto a sedere in Consiglio».

A chiudere la discussione è stata il segretario comunale Anna Maciariello che, accusata di aver gestito diversamente una situazione analoga relativa all’attuale sindaco di Gaeta Cosmo Mitrano, ha voluto spiegare, ancora una volta, la sua posizione.

«Ci tengo a precisare di non aver fatto due pesi e due misure – ha chiarito – nel caso menzionato si trattava di un dipendente del Comune di Fondi. Il consigliere De Filippis confonde il mio ruolo di segretario generale nell’assemblea del 24 ottobre con il ruolo di responsabile anticorruzione del Comune di Fondi. Nel caso specifico era il responsabile dell’anticorruzione della Regione Lazio, non io, a dover chiarire la posizione del consigliere De Filippis. Quest’ultimo, peraltro, ha avuto un atteggiamento superficiale comunicando la sua situazione soltanto alla vigilia dell’assemblea pur avendo avuto molto tempo a disposizione, mandando quindi allo sbando un’assemblea chiamata a pronunciarsi su un momento solenne quale è la convalida dei consiglieri eletti. Sono contenta che il giudice abbia fatto chiarezza sulla corretta interpretazione di una lacuna della normativa e che abbia quindi chiarito la procedura da adottare quando tutti i consiglieri firmano le proprie dichiarazioni di compatibilità e conferibilità e soltanto uno esprime parere contrario. Sia ben chiaro, in definitiva, che io non ho inteso aiutare proprio nessuno».

Offerta sanitaria ospedaliera: punto rinviato per un approfondimento in commissione Sanità

Il secondo punto all’ordine del giorno, riguardante la situazione dell’offerta ospedaliera e dei servizi territoriali della città di Fondi, dopo due ore di dibattito, è stato rinviato all’unanimità e sarà oggetto di approfondimento in sede di commissione Sanità.

Piazzale delle Regioni: i posteggi potranno essere utilizzati anche per categorie merceologiche non alimentari

I lavori sono proseguiti con la discussione del terzo punto all’ordine del giorno ossia l’assegnazione di quattro posteggi isolati in Piazzale delle Regioni.

Il presidente della commissione Attività Produttive Raffaele Gagliardi ha spiegato come i posteggi siano stati pensati, nell’ambito della riqualificazione del quartiere Portone della Corte, per implementare i servizi della zona.

La Pubblica Assise, nello specifico, è stata chiamata a modificare la destinazione dei posteggi ampliando l’utilizzo, che precedentemente era solo alimentare, ad altre categorie merceologiche.

Il punto è stato approvata con la sola astensione del consigliere di Riscossa Fondana Luigi Vocella.

Approvato il regolamento per la disciplina del canone patrimoniale di occupazione del suolo pubblico, di esposizione pubblicitaria e mercatale

Si è posi passati alla discussione sul regolamento per la disciplina del canone patrimoniale di occupazione del suolo pubblico, di esposizione pubblicitaria e mercatale.

Ad esporre il punto ancora una volta il presidente della commissione Attività Produttive Raffaele Gagliardi il quale ha spiegato come l’approvazione del regolamento si sia resa necessaria a seguito della legge di bilancio 2020 che ha di fatto obbligato i comuni ad adottare un canone unico in sostituzione dei canoni preesistenti. «Il regolamento – ha voluto precisare – che non è assolutamente una nuova tassa – deve essere adottato entro il 31 marzo e dovrà assicurare alle casse comunali un gettito pari ai canoni sostituiti».

Il punto è stato approvato con i voti della maggioranza, l’astensione dei consiglieri Franco Cardinale, Francesco Ciccone e Tiziana Lippa e i voti contrari di Luigi Vocella (Riscossa Fondana) e Stefano Marcucci (Fratelli d’Italia).

La discussione sul Pef

La parola è poi passata prima all’assessore al Bilancio Vincenzo Carnevale e al presidente della omonima commissione Elisa Carnevale che hanno illustrato il Piano Economico Finanziario Tari Pef Mtr anno 2020 approvato, al termine della discussione, con 16 voti favorevoli, due astensioni (Franco Cardinale e Tiziana Lippa) e tre contrari (Francesco Ciccone, Stefano Marcucci e Luigi Vocella).

Interpellanze e interrogazioni

Prima del sesto e ultimo punto all’ordine del giorno, il consigliere Luigi Vocella ha depositato un dossier di 23 pagine firmato dai movimenti Riscossa Fondana, Fondi Terra Nostra e La mia Fondi intitolato “Emergenza sanità: lo stato dell’ospedale e dei servizi sanitari nel comprensorio di Fondi”.

A concludere i lavori della pubblica assise un lungo elenco di interpellanze e interrogazioni:

interrogazione a risposta scritta su messa in sicurezza, segnaletica orizzontale e verticale di via Pantanello e via Fianca e implementazione della presenza della Polizia Municipale a firma dei consiglieri Luigi Vocella, Luigi Parisella, Tiziana Lippa e Franco Cardinale;

richiesta sulla mancata risposta orale all’interrogazione presentata dal consigliere di Fratelli d’Italia Stefano Marcucci sul ponte di Colle Troiano;

richiesta sulla mancata risposta orale all’interrogazione sul giudice di pace presentata dai consiglieri

Franco Cardinale, Francesco Ciccone, Tiziana Lippa, Luigi Parisella, Stefano Marcucci, Salvatore Venditti e Luigi Vocella;

interpellanza sul malfunzionamento dell’impianto di illuminazione pubblica, in centro e in periferia, presentata dal consigliere di Riscossa Fondana Luigi Vocella;

interpellanza sull’asfalto elettorale e sulla mancata effettuazione di lavori annunciati e presenti in atti amministrativi in alcune strade della città presentata da Francesco Ciccone;

interpellanza sull’affidamento ad una società esterna degli adempimenti previdenziali e contabili del Comune di Fondi presentata dal consigliere Stefano Marcucci;

interpellanza sullo stato di degrado e sull’inagibilità del Centro per l’Impiego presentata dai consiglieri Tiziana Lippa, Franco Cardinale, Francesco Ciccone, Tiziana Lippa, Stefano Marcucci, Luigi Parisella, Salvatore Venditti e Luigi Vocella;

interpellanza/monito sull’installazione di un nuovo impianto di telefonia mobile in via Ripa presentata presentata dal consigliere Francesco Ciccone;

richiesta di chiarimenti avanzata da Luigi Vocella sulla mancata risposta in relazione all’interpellanza sul basolato di via Appio Claudio;

interpellanza sulla mozione “Facciamo luce sull’endometriosi” alla quale ha risposto oralmente l’assessore ai Servizi Sociali Sonia Notarberardino.

I commenti non sono chiusi.

Facebook