mercoledì 14 Aprile 2021,

Cultura&Eventi

Ξ Commenta la notizia

Fondi. “Il cuore ispira parole d’amore nel libro di Vincenzo Testa”

scritto da Redazione
Fondi. “Il cuore ispira parole d’amore nel libro di Vincenzo Testa”

Domenica prossima 4 maggio si apriranno i festeggiamenti a Fondi, al quartiere Portone della Corte della parrocchia di San Paolo, in onore della Madonna della Rosa (seconda domenica di maggio).
Le iniziative in programma saranno inaugurate con la presentazione del libro: “Parole dal cuore. Lettera alla mia sposa”, una lunga lettera che il diacono e giornalista Vincenzo Testa ha scritto alla sua consorte Francesca Maria Forgetta, docente di religione e madre dei suoi due figli, in occasione del loro 25° anniversario di matrimonio avvenuto il 27 agosto 2014.
L’evento si svolgerà all’interno della chiesa di San Paolo a Fondi alle ore 19,30 dopo la solenne messa d’inizio della settimana di festeggiamenti in onore della Madonna della Rosa.
Il titolo dedicato alla madre di Gesù – spiega il parroco don Erasmo Matarazzo – risale all’antico toponimo di una traversa di via Ponte tavolato e per questo è stato rivalutato dedicandogli una statua e una festa proprio nella ricorrenza in cui ricordiamo tutte le mamme”.
Alla presentazione del libro sarà presente l’autore e l’incontro, dopo l’introduzione di don Erasmo, sarà moderato dal giornalista e presidente della Pro Loco Fondi Gaetano Orticelli.
Parole dal cuore. Lettera alla mia sposa” delle prestigiose Edizioni Paoline ha la prefazione dell’arcivescovo di Gaeta mons. Fabio Bernardo D’Onorio e l’introduzione di don Francesco Guglietta. Inoltre la postfazione è di Suor Maria Pia Giudici dell’Eremo di San Biagio in Subiaco.

Vincenzo Testa è laureato in filosofia, giornalista pubblicista, diacono permanente dal 2007 e svolge il suo ministero nell’Arcidiocesi di Gaeta, dov’è responsabile della pagina domenicale diocesana del quotidiano L’Avvenire.
Da più di trent’anni si occupa di comunicazione, collaborando con giornali, riviste, radio e siti web. Insieme alla moglie ha curato le riflessioni ai Vangeli festivi per il mensile Il Cenacolo e attualmente per il sito: www.korazym.org
Vincenzo Testa è uno sposo che scrive alla sua sposa dopo venticinque anni di matrimonio e racconta, tutto d’un fiato, la loro storia d’amore. Lo fa con una bellissima lettera alla sua Franca, che è un vero e proprio viaggio nella memoria dove ogni cosa viene letta come un dono del Signore.
Si colgono l’intreccio degli sguardi che s’incrociano nell’incontro delle loro anime; i gesti che nella tenerezza celano un’intesa profonda e sincera; le parole che raccontano una storia vera e autentica, capace di suscitare emozioni intense in un tempo e in un mondo come il nostro dove il disincanto lascia tutto in una freddezza scontata.

Rispondi alla discussione

Facebook