martedì 15 Giugno 2021,

Eventi

Ξ Commenta la notizia

Fondi. Giornata della Memoria: gli studenti incontrano Franco Forte e Scilla Bonfiglioli

scritto da Redazione
Fondi. Giornata della Memoria: gli studenti incontrano Franco Forte e Scilla Bonfiglioli

La riflessione sui temi della memoria e dell’olocausto quest’anno passa per la narrativa e coinvolge gli studenti della città.

L’iniziativa, promossa dal Sistema Bibliotecario del Sud Pontino in collaborazione con il Comune di Fondi, si propone di celebrare l’anniversario della liberazione del campo di concentramento di Auschwitz, non solo tramite un momento di approfondimento storico, ma anche mediante la lettura di un romanzo fortemente introspettivo: “La bambina e il nazista”.

Il best seller, pubblicato da Mondadori nel gennaio del 2020 tra l’entusiasmo dei lettori e della critica, racconta in 306 pagine la coinvolgente storia di un ufficiale delle SS, costretto a prendere decisioni terribili per salvare una bambina ebrea il cui destino sembrava segnato.

Gli studenti, oltre a poter riflettere e discutere sulla narrazione (ispirata a fatti realmente accaduti), potranno incontrare, anche se soltanto in via telematica, gli autori Franco Forte e Scilla Bonfiglioli.

A moderare l’incontro il giornalista del quotidiano “Il Messaggero” Giuseppe Mallozzi.

L’idea di abbinare narrativa e memoria ha subito incontrato il favore di scuole e amministrazioni che, grazie ai mezzi del Sistema Bibliotecario del Sud Pontino e all’associazione culturale “Il Sogno di Ulisse”, domani si riuniranno in un grande evento intercomunale.

L’appuntamento, in videoconferenza, è per domani 27 gennaio alle 10:00 su Google Meet (il link per seguire l’incontro sarà condiviso sulla pagina Facebook del Comune di Fondi).

«Un sentito ringraziamento – commentano il sindaco di Fondi Beniamino Maschietto e l’assessore alla Cultura Vincenzo Carnevale – al Sistema Bibliotecario del Sud Pontino che, ancora una volta, con i suoi strumenti all’avanguardia, si rivela una risorsa in grado di ridurre le distanze promuovendo eventi inclusivi, culturalmente interessanti e stimolanti dal punto di vista della riflessione. Grazie alla narrativa e al dialogo con gli autori, gli studenti avranno inoltre la possibilità di affrontare il tema dell’olocausto da un nuovo punto di vista».

Franco Forte

Franco Forte (Milano 1962) cura le collane da edicola Mondadori (Il Giallo, Segretissimo, Urania) ed è uno dei più importanti autori italiani di romanzi storici. È anche autore di serie televisive e film.

Scilla Bonfiglioli

Scilla Bonfiglioli nasce a Bologna nel 1983. Laureata in Storia del Teatro, ha lavorato in compagnie teatrali come attrice e regista, collaborando alla stesura di testi drammaturgici. Ha pubblicato racconti in diverse antologie, collane e riviste. Coautrice insieme a Franco Forte dei romanzi La bambina e il nazista e Tullo Ostilio. Il Lupo di Roma (di prossima pubblicazione), ha vinto il premio Altieri con il romanzo Nero&Zagara. Fuoco su Baghdad, il premio Segretissimo e il Gran Giallo Città di Cattolica.

Il libro

Germania, 1943. Hans Heigel, ufficiale di complemento delle SS nella piccola cittadina di Osnabrück, non comprende né condivide l’aggressività con cui il suo Paese si è rialzato dalla Prima guerra mondiale; eppure, il timore di ritorsioni sulla propria famiglia e la vita nel piccolo centro, lontana dagli orrori del fronte e dei campi di concentramento, l’hanno convinto a tenere per sé i suoi pensieri, sospingendolo verso una silenziosa convivenza anche con le politiche più aberranti del Reich. Più importante è occuparsi della moglie Ingrid e, soprattutto, dell’amatissima figlia Hanne. Fino a che punto un essere umano può, però, mettere da parte i propri valori per un grigio quieto vivere? Hans lo scopre quando la più terribile delle tragedie che possono capitare a un padre si abbatte su di lui, e contemporaneamente scopre di essere stato destinato al campo di sterminio di Sobibór. Chiudere gli occhi di fronte ai peccati terribili di cui la Germania si sta macchiando diventa d’un tratto impossibile… soprattutto quando tra i prigionieri destinati alle camere a gas incontra Leah, una bambina ebrea che somiglia come una goccia d’acqua a sua figlia Hanne. Fino a che punto un essere umano può spingersi pur di proteggere chi gli sta a cuore? Giorno dopo giorno, Hans si ritrova a escogitare sempre nuovi stratagemmi pur di strappare una prigioniera a un destino già segnato, ingannando i suoi commilitoni, prendendo decisioni terribili, destinate a perseguitarlo per sempre, rischiando la sua stessa vita… Tutto, pur di non perdere un’altra volta ciò che di più caro ha al mondo.

I commenti non sono chiusi.

Facebook