lunedì 22 Luglio 2024,

Eventi

Ξ Commenta la notizia

Fondi. Ex chiesa di Sant’Antonio Abate: sabato l’inaugurazione del sito

scritto da Redazione
Fondi. Ex chiesa di Sant’Antonio Abate: sabato l’inaugurazione del sito

È stata inaugurata lo scorso sabato la nuova area realizzata dove un tempo sorgeva la chiesa di Sant’Antonio Abate, distrutta da eventi bellici e da allora scarsamente utilizzata.

L’intervento, interamente finanziato con fondi regionali, è stato effettuato sotto stretta sorveglianza della Soprintendenza con un archeologo che ha supervisionato il cantiere per l’intera durata dei lavori. I locali, affidati in gestione mediante un bando pubblico, ospitano un bar, La Fondi Nascosta, mentre gli esterni potranno essere utilizzati per piccoli eventi artistici e culturali en plein air e sotto le stelle.

Pavimentazione a scacchi e pensilina in plexiglass richiamano, in chiave moderna, il cromatismo dell’antica struttura sacra, in particolare il mosaico pavimentale e il rosone. Una parte del mosaico, riemerso e recuperato durante i lavori, è ancora visibile accanto all’ingresso così come sono ancora visibili i segni delle ex navate originarie, risalenti al XIV secolo

«L’obiettivo – hanno commentato il sindaco di Fondi Beniamino Maschietto e l’assessore ai Lavori Pubblici Antonio Ciccarelli – è stato quello di rendere l’area ubicata tra il Corso Appio Claudio e via Alessandro Manzoni il più funzionale possibile, nel rispetto del contesto storico. I lavori sono stati possibili grazie ad un finanziamento regionale che abbiamo colto al volo non appena si è profilata la possibilità. L’antichità del sito, alcuni resti rinvenuti e la necessità di procedere con cautela, sotto la stretta sorveglianza della Soprintendenza, hanno rallentato la consegna del cantiere. Per il taglio del nastro abbiamo voluto attendere il termine dei lavori al bar in quanto il gestore si occuperà anche dell’apertura e della chiusura del sito affinché non finisca in balia di vandali e malintenzionati»

«L’affidamento in gestione di un locale così particolare – aggiunge l’assessore alle Attività Produttive Stefania Stravato – è un tassello in più nel processo di valorizzazione del centro storico. Al gestore, al quale è affidata anche la manutenzione delle aiuole e in generale la tutela del sito, vanno i migliori auguri a nome dell’intera amministrazione».

I commenti non sono chiusi.

Facebook