domenica 22 Maggio 2022,

Dai Comuni

Ξ Commenta la notizia

Fondi. Dalle Benedettine un messaggio chiaro a Sindaco e Giunta: il Progetto di fattibilità va bloccato

scritto da Redazione
Fondi. Dalle Benedettine un messaggio chiaro a Sindaco e Giunta: il Progetto di fattibilità va bloccato

Un bellissimo pomeriggio di Partecipazione” lo ha definito il nostro Consigliere Comunale Francesco Ciccone. Ed in effetti così è stato. Fondi Vera ci tiene a ringraziare i tanti amici che Sabato 23 Aprile hanno preso parte all’iniziativa tenutasi in Piazza Emilio Rosati. Un Gazebo informativo con cui il Movimento di Partecipazione Politica ha illustrato nel dettaglio il Progetto con cui l’Amministrazione Comunale intende stravolgere Piazza delle Benedettine.

Residenti, commercianti, Associazioni, Partiti: spalla a spalla per dire NO al Progetto approvato dalla Giunta. Hanno portato un saluto delegazioni di diversi sodalizi culturali, tra cui le Associazioni Fotografichementi, Italia Nostra Onlus e Arci Pata Pata, rappresentanti di Fratelli d’Italia, Azione, Lega, Riscossa Fondana, Fondi Terra Nostra e La mia Fondi, ed oltre al Capogruppo di Fondi Vera Francesco Ciccone sono intervenuti anche i colleghi di Opposizione Cardinale, Marcucci e Parisella. Ma soprattutto sono stati i Cittadini i veri protagonisti di quella che è divenuta col passare dei minuti una vera Assemblea Pubblica.

Per l’area delle Benedettine non possiamo credere che il Sindaco e la sua maggioranza vogliano davvero un’opera così concepita. A quella Piazza non servono rivoluzioni e stravolgimenti. In questi giorni abbiamo raccolto suggerimenti e considerazioni di tecnici e addetti ai lavori, tutti concordi nel bocciare il Progetto sotto diversi punti di vista. E la partecipazione di oltre 150 persone all’iniziativa di Sabato pomeriggio dovrebbe far riflettere l’Amministrazione Comunale” commenta Francesco Ciccone.

Aspettando risposte dalla Soprintendenza, nell’attesa di un passo indietro da chi ha ritenuto “fattibile” questa idea, sono già molti i Cittadini che hanno sottoscritto la Petizione avviata nel pomeriggio di Sabato per chiedere “la sospensione dell’iter progettuale evitando che giunga alla fase definitiva prima ed esecutiva poi” e “l’apertura di un Concorso di Idee rivolto a giovani professionisti per una reale riqualificazione dell’area in questione”.

I commenti non sono chiusi.

Facebook