mercoledì 15 luglio 2020,

Eventi

Ξ Commenta la notizia

Federproprietà e UPPI insieme per il rilancio, anche a Latina il Coordinamento unitario

scritto da Redazione
Federproprietà e UPPI insieme per il rilancio, anche a Latina il Coordinamento unitario

Nei giorni scorsi presso la sede dell’UPPI (Unione Piccoli Proprietari Immobiliari) di Latina si è svolto l’incontro tra il Presidente, Mario Romagnoli, e il Presidente della Federproprietà (Federazione Nazionale Proprietà Edilizia) della provincia di Latina, Benedetto Delle Site.

L’incontro, al quale hanno partecipato anche Francesco Berardi, Vicepresidente provinciale UPPI e Fabio Potenza, Segretario generale di Federproprietà, è stato l’occasione per fare il punto sulle problematiche della proprietà immobiliare e trasferire anche a Latina l’esperienza del Coordinamento unitario tra le due associazioni rappresentative dei proprietari.

“Abbiamo trovato grande sintonia nell’affrontare numerose problematiche – affermano in una nota congiunta la Federproprietà e la UPPI della provincia di Latina – sia rispetto alle questioni nazionali che locali. La piccola proprietà è stata dimenticata dai vari decreti che si sono susseguiti nelle settimane, nonostante rappresenti la maggiore parte della ricchezza delle famiglie italiane e del Paese. Attraverso il Coordinamento unitario, già esistente fra le due Associazioni a livello nazionale, intendiamo anche nella provincia di Latina rafforzare la voce dei proprietari di immobili tanto nei confronti del governo locale quanto verso tutti gli stakeholder. Vogliamo allargare la platea a tutte le altre associazioni e federazioni della proprietà perché in un momento storico come quello che stiamo vivendo, è di fondamentale importanza fare rete per raggiungere obiettivi condivisi.”

“La Federproprietà e l’UPPI – concludono le due associazioni – sono entrambe sostenitrici degli Accordi Territoriali in essere nella provincia di Latina per le locazioni a canone concordato, strumento fondamentale per alleviare il carico fiscale che grava sui proprietari, e porteranno sul territorio tutte quelle istanze che sono già state elaborate dal Coordinamento unitario delle associazioni dei proprietari a livello nazionale, con l’ambizione di dare anche stimoli a quest’ultimo partendo dall’esperienza concreta della provincia di Latina, con le sue problematiche ma manche le grandi potenzialità”.

Rispondi alla discussione

Seguici

Facebook

Twitter

Google+