mercoledì 14 Aprile 2021,

Dai Comuni

Ξ Commenta la notizia

Euroleague beach soccer 2013, Terracina vetrina d’Europa

scritto da Redazione
Euroleague beach soccer 2013,  Terracina vetrina d’Europa

Sono stati 3 giorni fantastici, intensi, quelli appena trascorsi all’ombra del Tempio di Giove; giorni che hanno posto Terracina al centro del panorama sportivo internazionale.

Malgrado il cammino altalenante della nostra Nazionale (2 vittorie e 1 sconfitta), comunque protagonista con i suoi giovani atleti terracinesi, oltre 10000 persone hanno affollato “i bollenti” spalti del Beach Stadium intitolato al compianto Carlo Guarnieri, una moderna struttura da 1500 posti che rimarrà montata fin quasi alla fine dell’estate. Ma i numeri importanti di questo successo sono nella visibilità e nei flussi turistici che l’evento ha generato, aprendo di fatto una stagione di appuntamenti straordinari, non solo sportivi ma anche culturali e musicali. Sono state più di 2000 le presenze registrate negli alberghi, nei villaggi e nei b&b della città, frutto dell’arrivo in città dei giocatori, con relativi staff, di 12 nazioni e con tanto di tifosi al seguito (soprattutto Bielorussia, Russia, Ucraina). Il fatturato generato è di circa 180000 euro, senza contare il movimento creato nell’indotto (ristoranti, bar, pub, commercio in genere), insomma un’ottima iniezione di fiducia in linea con le più rosee aspettative, in una fase della stagione estiva non ancora d’alta stagione. Nel corso della manifestazione diverse degustazioni hanno permesso di far conoscere alcuni prodotti ortofrutticoli e gastronomici della nostra terra, tra i quali il famoso “torpedino” o la fragola di Terracina, la “favetta”.

Infine l’aspetto più importante, quello della comunicazione. Non considerando radio, giornali e siti internet, la trasmissione in diretta dell’evento sui maggiori canali televisivi del mondo, da Al-Jazeera, a Espn, a Russia 2 (solo per citarne alcuni), hanno promosso, in alta definizione e ad ogni latitudine, la cartolina della nostra città. Un’opportunità straordinaria quantificata in circa 15 milioni di euro, qualora fossero stati acquistati spazi pubblicitari corrispondenti per fasce orarie e durata.

Prima di congedarsi dal pubblico di casa, tra pochi  giorni (22-23 giugno), il beach soccer sarà ancora protagonista dell’estate 2013. Terracina sarà infatti sede ospitante della Serie A Enel, ma soprattutto sarà la squadra da battere. Campioni in carica, alla ricerca del terzo titolo nazionale consecutivo. Ed allora di nuovo tutti alla “spiaggetta” per sudare insieme “biancoceleste”.



Rispondi alla discussione

Facebook