lunedì 04 Dicembre 2023,

News

Ξ Commenta la notizia

Donato da Confagricoltura Frosinone un defibrillatore al Corpo Nazionale del Soccorso Alpino

scritto da Redazione
Donato da Confagricoltura Frosinone un defibrillatore al Corpo Nazionale del Soccorso Alpino

Un defibrillatore per salvare vite in montagna, un nuovo aiuto concreto per il territorio. È il dono consegnato da Confagricoltura di Frosinone insieme a Onuls Senior, l’Età della Saggezza, al Corpo Nazionale del Soccorso Alpino e Speleologico della sezione di Collepardo.

La consegna del defibrillatore fa seguito alle numerose donazioni di apparati medicali effettuate nei mesi scorsi da parte di Confagricoltura Frosinone che, assieme alla sua Onlus, intende continuare ad essere di sostegno alla collettività.

Il dispositivo è stato affidato alle mani del capo stazione del soccorso alpino di Collepardo Orlando Incelli e verrà utilizzato per salvare chi, durante un’escursione in montagna, dovesse accusare un malore.

Lo stesso, nel ringraziare Confagricoltura per il gesto, assieme ad un gruppo di volontari, ha voluto ricordare tra la commozione generale uno dei fondatori della Stazione, il dott. Fabrizio Spaziani, a cui è stato intitolato l’Ospedale di Frosinone, deceduto in un’operazione di soccorso sulle Alpi Bellunesi, grande esempio per tutti gli operatori della montagna.

La cerimonia di consegna ha visto anche la partecipazione di Gianluca Quadrini, Presidente Consiglio Provinciale Frosinone, Maurizio Cianfrocca, Sindaco di Alatri, Antonio De Sanctis, Vice Sindaco Comune Collepardo, Giovanni Rondinara, Presidente Gal e Maurizio Carpentieri, Socio Fondatore Soccorso Alpino Collepardo:

Tra gli interventi quello del Segretario di Zona (Alatri – Vico nel Lazio – Collepardo) di Confagricoltura Francesco Ascione che ha ricordato com’è stato possibile l’acquisto del defibrillatore: “La consegna – ha detto – ci rende orgogliosi del nostro lavoro. Tutto questo è stato possibile grazie alla presenza del Caf Confagricoltura nel territorio provinciale ed alla professionalità e sensibilizzazione di noi operatori Caf a far donare il 5 per mille verso la nostra onlus attraverso il modello reddituale 730 uno dei nostri innumerevoli servizi. Mi permetto di dire che il caf confagricoltura con questo nobile gesto assume sempre più un carattere professionale e sociale sul territorio”.

Il Presidente del Consiglio provinciale Gianluca Quadrini ha tenuto a ringraziare l’organizzazione agricola e la sua onlus sottolineando l’importanza del gesto: “Un aiuto concreto per il territorio, si tratta di un grande gesto per continuare ed incentivare la sensibilizzazione verso una delle prime cause di morte al mondo. È molto importante capire quanto sia indispensabile la diffusione di defibrillatori. Questi dispositivi consentono di agire tempestivamente salvando la vita a chi ne ha bisogno. Azioni come queste rappresentano un grande spirito di unità territoriale che noi istituzioni abbiamo il dovere di preservare”.

Soddisfazione è stata espressa dal Presidente di Confagricoltura Frosinone Vincenzo del Greco Spezza: “Per noi è un grande onore poter aiutare l’opera di miglia di volontari che con grande passione e dedizione lavorano tutti i giorni dell’anno 24 ore su 24 per salvare vite umane e prestare assistenza di soccorso medicalizzato a chi si trova in condizioni di grande difficolta e pericolo di vita. Il nostro vuole essere un tangibile e fattivo gesto di vicinanza non solo alle gesta eroiche dei volontari del soccorso ma anche a un territorio tanto caro alla nostra organizzazione agricola. Ringrazio il capo stazione del soccorso alpino di Collepardo Orlando Incelli e il socio fondatore della stazione Maurizio Carpentieri, oltre a tutti ì numerosi volontari per il grande lavoro che svolgono sul nostro territorio e ringrazio le istituzioni e le autorità locali intervenute che con la loro presenza testimoniano concreta attenzione nei confronti della nostra organizzazione e dell’impegno sociale che costantemente rivolge a totale servizio della cittadinanza”.

I commenti non sono chiusi.

Facebook