lunedì 19 Ottobre 2020,

Eventi

Ξ Commenta la notizia

Domenica 27 settembre al Castello di Santa Severa c’è il Giorno delle Meraviglie

scritto da Redazione
Domenica 27 settembre al Castello di Santa Severa c’è il Giorno delle Meraviglie

 

Sarà un Giorno delle Meraviglie quello organizzato per il prossimo 27 settembre dalla Regione Lazio in occasione della Giornata mondiale del Turismo, ricorrenza che si celebra in tutto il mondo  con lo scopo di promuovere la consapevolezza della comunità internazionale sull’importanza del turismo e sul suo valore sociale, culturale, politico ed economico. Quest’anno anche il Castello di Santa Severa, spazio della Regione Lazio gestito da LAZIOcrea in collaborazione con il Comune di Santa Marinella,  partecipa a questo giorno speciale dedicato a tutti i visitatori  con una giornata ricca di eventi con visite, degustazioni, spettacoli e rievocazioni storiche.

Si inizia con due appuntamenti con le visite guidate, organizzate da Coopculture, alle ore 12.00 e alle ore 15.00. Due passeggiate alla scoperta delle origini del castello con protagonista il mare. Dal mare giunsero sulla spiaggia dove ora sorge il Castello i primi pionieri dell’arte del navigare, portando con sé le merci più richieste e scambiate. Non solo: con gli uomini che andavano per mare viaggiarono le idee, nuove tecnologie e tecniche artistiche, e nuovi culti. La sua felice posizione a ridosso del mare, lungo la via marittima del litorale tirrenico, ha reso da sempre la posizione oggi occupata dal Castello e dal borgo di Santa Severa una delle più ambite terre d’approdo. Ne sono testimonianza non solo la sua storia più antica, ancora oggi viva e presente nei resti del porto e del Santuario emporiale e nel mito dell’approdo della dea Leucotea, ma anche le vicende che hanno portato alla costruzione del Castello prima e alla realizzazione dell’attuale polo museale, in tempi più recenti.

A seguire alle ore 17.30 Danza etrusca, a cura dell’Associazione I Rasenna.  Spettacolo con due musici e quattro danzatrici che rappresentano in abiti storici le antichissime tradizioni etrusche con esecuzioni  musicali di flauto e lira.  Gli Etruschi erano il popolo più musicale dell’antichità, amavano moltissimo la musica e la danza e erano soliti  accompagnare, con essa tutte le attività della giornata. Lo strumento musicale più in uso era il flauto (aulos) che gli Etruschi stessi avevano inventato e che era formato da due canne disposte a V, munite ciascuna di un beccuccio. Il flautista soffiava nell’uno o nell’altro di questi beccucci per ottenere suoni acuti o bassi, ma poteva soffiare contemporaneamente in entrambi per ricavare dal suo strumento una specie di sinfonia. Il suono somigliava a quello di una cornamusa di oggi. Non era uno strumento facile da suonare e per imparare bene, occorrevano anni di esercizio.

Alle 18.30 sarà inoltre possibile degustare i prodotti enogastronomici tipici della Bottega delle Eccellenze d’Etruria con una speciale degustazione con tre abbinamenti:

Affumicato di tonno del Tirreno, affumicatura artigianale Sapor Maris Ladispoli
con crema di peperone piccante e mela, Azienda agricola Poggio della stella Alluminere
Abbinamento vino bianco Malvasia Puntinata, Azienda agricola Cantina oliveto Tolfa.  Abbinamento olio Le Rose, Frantoio Presciuttini Montefiascone

Crostino con crema di zucchine gialle nocciole e timo, Azienda agricola  La cardellino, Tolfa
Abbinamento vino  Rosato Emira Azienda  Tre Cancelli Cerveteri.  Abbinamento olio Veltun, Frantoio Presciuttini  Montefiascone

Sfoglia di grano con pecorino Pitticheddu Azienda agricola  Pizzalis Bracciano
Con miele di bosco Azienda agricola I cardinali Santa Marinella
Abbinamento vino  Nero buono Baio Oscuro Azienda agricola Poggio della stella Allumiere. Abbinamento olio Di Notte, Frantoio Presciuttini Montefiascone

Infine alle ore 20.00 Incontro con Dante al Castello a cura dell’ Associazione Culturale Archéotheatron  Il regista Agostino De Angelis porta in scena la Divina Commedia, in un affascinante spettacolo itinerante all’interno del Castello, con attori in voce e musica dal vivo e registrata per la danza. Il pubblico verrà accolto all’ingresso dell’area esterna (area antistante portone di ingresso al borgo per presentazione evento), per seguire lo spettacolo itinerante in tutta l’area interna al Borgo fino all’area interna del Castello.

 

Modalità di partecipazione:

visite guidate 12 euro

Danza etrusca ingresso libero fino esaurimento posti

degustazione a 5 euro tutto incluso

Dante al Castello ingresso libero  fino esaurimento posti con prenotazione obbligatoria al n. 349.4055382 o mail archeotheatron.ass@gmail.com

Tutti gli eventi si svolgono all’aperto con  distanziamento previsto come da  normativa anti Covid

 

Rispondi alla discussione

Facebook