mercoledì 14 novembre 2018,
Ditta edile artigiana Picone Vincenzo
Ditta edile artigiana Picone Vincenzo

Provincia di Latina

Ξ Commenta la notizia

Criminalità, Calvi (FI) Complimenti alle Forze dell’Ordine

scritto da Redazione
Criminalità, Calvi (FI) Complimenti alle Forze dell’Ordine
“Complimenti alle Forze dell’ordine e alla magistratura per la maxi operazione che ha portato questa mattina all’arresto di 25 persone appartenenti al clan Di Silvio, attivo nel Lazio e in provincia di Latina. Si tratta dell’ennesima dimostrazione dell’efficienza e dell’ottimo lavoro che ogni giorno gli uomini e le donne delle forze dell’ordine portano avanti per la sicurezza dei cittadini e il rispetto della legalità sul territorio. Spiace solo constatare l’atteggiamento di qualche detrattore dell’ultima ora più proteso a denigrare la nostra città e il suo territorio piuttosto che a riconoscere che, come in tutte le realtà, al cancro della criminalità che va estirpato e combattuto si alterna una comunità fatta di cittadini, imprenditori e lavoratori onesti. Esiste una comunità fatta di valori e di legalità che non merita in alcun modo di essere confusa con i criminali e che come tale va difesa con quell’orgoglio di appartenenza che evidentemente qualcuno preferisce ignorare strumentalizzando fatti di cronaca in cerca di streghe da sacrificare sull’altare dell’inquisizione. Una comunità sana che, da parte di chi come noi rappresenta le istituzioni e la politica, merita di essere sostenuta e difesa, non condannata in modo bieco e generalizzante sotto l’etichetta “mafiosa” o “camorrista”. Questo significa avere alto senso delle istituzioni, questo significa avere il senso pratico della comunità che rappresentiamo. Puntare il dito e fare di tutta l’erba un fascio non porta da nessuna parte ma qualifica chi di questo atteggiamento fa un’arma puntata sulla dignità della nostra città e della nostra provincia”.
Lo dichiara in una nota il consigliere comunale e coordinatore provinciale di Forza italia a Latina, Alessandro Calvi

Rispondi alla discussione

Seguici

Facebook

Twitter

Google+