lunedì 25 giugno 2018,
Ditta edile artigiana Picone Vincenzo
Ditta edile artigiana Picone Vincenzo

Provincia di Latina

Ξ Commenta la notizia

Cori. Taglio del nastro per la mensa cittadina

scritto da Redazione
Cori. Taglio del nastro per la mensa cittadina

Nella 1a Giornata Mondiale dei Poveri, indetta da Papa Francesco, taglio del nastro a Cori per la mensa cittadina, realizzata, grazie all’impegno del Comune di Cori e della Caritas diocesana, presso l’oratorio della chiesa dei Santi Pietro e Paolo. Hanno presenziato alla cerimonia il vescovo di Latina-Terracina-Sezze-Priverno, monsignor Mariano Crociata, e il sindaco di Cori, Mauro De Lillis. Accanto a loro, l’assessore alle Politiche Sociali, Chiara Cochi, e don Angelo Bonaiuto, direttore della Caritas diocesana e parroco di Cori. Presenti anche l’assessore alla Cultura, Paolo Fantini, il presidente del consiglio comunale, Antonio Betti, e il capogruppo di ‘Cori e Giulianello insieme’, Elisa Massotti.
La mensa cittadina nasce grazie a fondi regionali dedicati ai distretti sociosanitari, ma anche a un fondo comunale che l’Ente ha messo a disposizione del progetto e utilizzato per la ristrutturazione dei locali necessaria per adattare gli spazi alla nuova funzione di mensa. Il tutto è stato reso possibile però anche grazie alla sinergia con la Caritas diocesana, che ha risposto a un bando regionale, ottenendo fondi per la gestione della mensa stessa. La forza del progetto risiede dunque nel fatto che Comune e terzo settore, in questo caso la Caritas diocesana, abbiano operato in rete. Saranno i volontari della Caritas, che hanno seguito un apposito corso haccp, a portare avanti con continuità l’attività della mensa.
“Si tratta di un progetto che nasce da lontano – hanno spiegato Mauro De Lillis e Chiara Cochi – da quando nel 2014, sotto la precedente amministrazione, abbiamo iniziato con la Caritas diocesana il percorso che ha portato a questo risultato. Si è lavorato molto per realizzare un servizio che possa poi proseguire con continuità e costanza e per essere vicini, come Ente, a tutte le realtà del paese, anche quelle più difficili”.
“Incoraggio la collaborazione tra Comune e comunità ecclesiale – ha affermato monsignor Crociata – La vera risorsa sono i volontari, l’auspicio dunque è che la volontà istituzionale e la disponibilità di volontariato abbiano futuro. Ritengo molto significativo che questa inaugurazione avvenga nella 1a Giornata mondiale dei Poveri, voluta da Papa Francesco”.

Rispondi alla discussione

Seguici

Facebook

Twitter

Google+