mercoledì 13 novembre 2019,
Ditta edile artigiana Picone Vincenzo
Ditta edile artigiana Picone Vincenzo

Eventi

Ξ Commenta la notizia

Cisterna. “Onora la Madre”, sabato mattina in Sala consiliare il convegno sul rapporto tra donne e mafia

scritto da Redazione
Cisterna. “Onora la Madre”, sabato mattina in Sala consiliare il convegno sul rapporto tra donne e mafia

Il prossimo sabato mattina, presso la Sala consiliare del Palazzo comunale di Cisterna, si terrà il convegno intitolato “Onora la Madre”, iniziativa organizzata da Donna point e Telefono Rosa attraverso l’impegno diretto di Rita Trasolini e Tiziana Iori.
A partire dalle 10:00 si parlerà del rapporto tra donne e mafia, in particolare del ruolo femminile nella ‘ndrangheta con il contributo della giornalista e scrittrice Angela Iantosca autrice di un libro intitolato proprio “Onora la Madre”.
Una prospettiva diversa dalla quale riflettere sulla situazione femminile e sulla Legalità.
Patrocinato dal Comune di Cisterna di Latina, gli organizzatori dell’evento hanno goduto inoltre della collaborazione fattiva dei volontari dell’associazione culturale D.F. Antiche Terre di Cisterna.
Relatori del convegno pubblico saranno la psicologa e criminologa, Susanna Loriga, il rappresentante dell’associazione “Libera contro le mafie” Fabrizio Marras, il presidente del Telefono Rosa di  Frosinone-Ceccano Patrizia Colombo, la psicologa della stessa organizzazione Annamaria Liberatore e l’avvocato Cristina Cialone.
L’iniziativa è collegata anche alla campagna “Postoccupato”, dedicata alle donne vittime di violenza.
Vogliamo coinvolgere i nostri concittadini – spiega Rita Trasolini, organizzatrice dell’evento – in un ragionamento molto ampio, che lega questioni fondamentali come la Legalità, la condizione della Donna nella nostra società e la Violenza in ogni sua forma. Abbiamo invitato relatori d’eccezione che, siamo sicure, daranno vita ad una mattinata di riflessione molto interessante. Ringraziamo il sindaco Antonello Merolla, il Telefono Rosa e tutte le altre persone che ci hanno manifestato la loro disponibilità”.

Rispondi alla discussione

Seguici

Facebook

Twitter

Google+