giovedì 24 settembre 2020,

Primo Piano

Ξ Commenta la notizia

Coronavirus, Lega Lazio: “Infermieri cacciati per evitare stabilizzazione”

scritto da Redazione
Coronavirus, Lega Lazio: “Infermieri cacciati per evitare stabilizzazione”

”Il presidente del Consiglio dei ministri, Giuseppe Conte, il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, e il direttore generale dell’Asl di Latina, Giorgio Casati, ascoltino gli infermieri della Rianimazione del Santa Maria Goretti di Latina, che è uno degli ospedali Covid del Lazio. Come racconta uno di loro, Igor Vannoli, agli infermieri precari non sarà rinnovato il contratto per evitare che, superando i 36 mesi continuativi di lavoro, scatti la conseguente stabilizzazione. L’infermiere, padre di un figlio di tre mesi che non vede da settimane, ha scritto sul proprio profilo Facebook: ”Gli eroi sono solo quelli del Santa Maria Goretti di Latina, che lavorano in prima linea con la certezza che, tra pochi giorni per qualcuno, e tra qualche mese per altri, verranno presi e buttati fuori a calci nel culo. ‘Non vi lasceremo soli’, aveva detto il Presidente del Consiglio. Oltre che soli, anche a casa. Firmato un infermiere che farà fino all’ultimo giorno il suo dovere’. Cari Conte, Zingaretti e Casati attivatevi immediatamente affinché questi eroi continuino a lavorare. Si sono guadagnati sul campo la stabilizzazione”. Così il vicecapogruppo della Lega alla Camera dei deputati e il coordinatore del partito nel Lazio Francesco Zicchieri.

Rispondi alla discussione

Seguici

Facebook

Twitter

Google+