sabato 17 agosto 2019,
Ditta edile artigiana Picone Vincenzo
Ditta edile artigiana Picone Vincenzo

Dai Comuni

Ξ Commenta la notizia

Cava Priverno Inerti s.r.l., arriva il contributo economico per l’ambiente

scritto da Redazione
Cava Priverno Inerti s.r.l., arriva il contributo economico per l’ambiente

Cerchiamo di fare un po’ di chiarezza, dove altri hanno fatto solo confusione, in merito alla determina n. 1157 del 02.07.2019 avente ad oggetto: Cava Priverno inerti srl, contributo ambientale anno 2016 approvazione piano di rientro contributi ambientali ex art. 15 della L.R. 17/2004 archiviazione procedimento sanzionatorio.

A leggere con attenzione e competenza il contenuto della Determina in oggetto a firma dell’arch. Valter Farina, Responsabile del Dipartimento 3 – Servizio 1 – Tecnico Urbanistico, ci si accorgerebbe che con tale atto dirigenziale si intende solo ed esclusivamente chiudere l’avvio del procedimento amministrativo per la sospensione dell’attività estrattiva ai sensi dell’art. 24 della L.R. 17/2004, avviato dallo stesso Responsabile del Dipartimento 3 con nota indirizzata alla Priverno Inerti s.r.l., in data 30 maggio 2019.

Pertanto né la Giunta, che nessun atto ha deliberato in merito, come erroneamente invece vuole far intendere la nota di Agenda per Priverno, né tanto meno la determina del Responsabile del Servizio 1, hanno inteso in alcun modo applicare uno “sconto” riguardo le sanzioni amministrative di cui all’art. 28 della Legge Regionale n. 17/2004. Infatti lo ribadiamo con forza, la determina contestata riguarda invero l’archiviazione del procedimento amministrativo avviato per la sospensione dell’autorizzazione ai sensi dell’art. 24 della Legge Regionale n. 17/2004.

La normativa, infatti, prevede all’art. 28, comma primo, della Legge Regionale n. 17/2004 che “1. Fermi restando i provvedimenti sanzionatori di cui agli articoli 24, 25, 26 e 27, a coloro che svolgono attività di ricerca di materiali di cava e torbiera e di coltivazione di cava e torbiera si applicano le sanzioni pecuniarie di cui al presente articolo, ove ricorrano le condizioni ivi previste.“. L’amministrazione comunale, pertanto, ha applicato pedissequamente la norma, avviando in primis un procedimento sanzionatorio ai sensi dell’art. 24 della Legge Regionale n. 17/2004 che prevede, appunto, la sospensione dell’attività estrattiva per violazione di qualsivoglia norma prevista dalla citata Legge Regionale.

Tale procedimento pertanto ha determinato l’immediato impulso dell’azione amministrativa volta, in primis, alla riscossione immediata dei contributi dovuti, cui seguirà il procedimento sanzionatorio per la riscossione delle sanzioni previste dall’art. 28 della Legge Regionale n. 17/2004.

In merito alla rateizzazione del debito richiesto dalla Priverno Inerti s.r.l., è falso che l’Amministrazione giochi al “chi ci perde perde…” come affermato nel comunicato di Agenda per Priverno, ma si tratta invece di procedere con un rapporto corretto tra l’Ente e il Contribuente che può essersi trovato in difficoltà con i pagamenti (art. 4 L.R. 30 dicembre 2013, n. 13). Infatti la rateizzazione è una prassi adottata e consolidata da tutti gli Enti di qualsiasi livello, applicata a tutti i debiti tributari (Tari, etc…) fornita come opportunità ai cittadini, alle ditte individuali, alle società etc…che si trovino in condizioni economiche disagiate. Lo stesso principio è alla base della rottamazione delle cartelle esattoriali che tanto a cuore è stata al gruppo di Agenda per Priverno e adesso non capiamo questa inversione di rotta dettata forse dalla scarsa conoscenza che hanno degli atti amministrativi.

I cittadini di Priverno possono stare tranquilli perché l’attuale Amministrazione comunale non regala soldi a nessuno e tanto meno cancella debiti. La sanzione verrà anch’essa riscossa e tutti, ma proprio tutti, sono trattati e lo saranno anche per il futuro allo stesso modo.

Riguardo infine alle rozze affermazioni presenti nella parte finale del comunicato di Agenda per Priverno non intendiamo replicare in quanto per noi prive di significato.

Anna Maria Bilancia

Sindaco di Priverno

 

Roberto Antonini

Assessore con delega alle attività estrattive

 

Rispondi alla discussione

Seguici

Facebook

Twitter

Google+