domenica 17 Ottobre 2021,

News

Ξ Commenta la notizia

“Casa della Cultura”: per Fondi Vera è una priorità

scritto da Redazione
“Casa della Cultura”: per Fondi Vera è una priorità

Durante la seduta di Consiglio Comunale di Mercoledì 15 Settembre, il nostro Capogruppo Francesco Ciccone ha presentato un’interpellanza verbale diretta all’Assessore alla Cultura, in attesa di un riscontro in forma scritta, per chiedere di conoscere le intenzioni dell’Amministrazione Comunale relativamente al Progetto “Casa della Cultura”, a due anni dalla sua Presentazione Ufficiale, datata 14 Settembre 2019.

Questo il testo completo dell’interpellanza presentata dal Consigliere Francesco Ciccone:

“Gentile Assessore alla Cultura, nella giornata di ieri ha festeggiato il suo secondo compleanno uno dei progetti più ambiziosi partoriti dall’associazionismo cittadino negli ultimi decenni. Il 14 Settembre 2019, in una sala gremita al Piano Terra del Castello Caetani, si presentava alla Città il Comitato Promotore della “Casa della Cultura”.

Un percorso condiviso all’epoca da venti tra le più produttive e storiche realtà associative fondane, una causa sposata nel tempo da tante altre sigle e centinaia di concittadini. Un Manifesto di intenti che poi cinque Candidati Sindaco su sei decisero di sottoscrivere durante l’ultima Campagna Elettorale.

Quelle Associazioni hanno avuto la caparbietà e soprattutto la maturità di proiettarsi verso un traguardo comune: un luogo fisico e “metafisico” vivo e multiforme, in cui ogni giorno possa rigenerarsi la Cultura, che di Fondi costituisce il dna profondo, tra novità in fermento e inestimabili eredità naturalistiche, storiche e intellettuali.

Due anni dopo quella partecipata e promettente serata, desidero chiederle, in rappresentanza dell’Amministrazione Comunale:
• quali sono le vostre intenzioni relativamente al Progetto “Casa della Cultura”;
• se rientra tra le priorità del vostro mandato la realizzazione della “Casa della Cultura”;
• se il Sindaco e la sua Giunta hanno manifestato interesse nel sostenere concretamente l’idea;
• se considerato l’ottimo coordinamento territoriale tra le Associazioni e gli Enti portato avanti, che ha avuto benefici soprattutto per il calendario estivo, con altri eventi e proposte in cantiere, nel prossimo Bilancio Comunale riterrete opportuno destinare risorse per avviare la creazione di una “Casa della Cultura” a Fondi.

C’è un concetto che da due anni accompagna il Progetto.

«La Cultura non ha una Casa, ma una Casa può fare Cultura. La Cultura nasce in un territorio specifico. La Casa della Cultura che immaginiamo è un luogo concreto e ospitale, dotato di mura, spazi, strumenti, ma anche un luogo “metafisico”: nido di intelligenze, serra di idee, nuova agorà per gli scambi. Un luogo in cui la Cultura trovi stabilità, autorevolezza, familiarità, memoria e orizzonti inediti, sempre nel rispetto di ogni diversità».

Sono stato tra i fondatori del Comitato Promotore, prima come Cittadino e poi come Candidato Sindaco ne ho sostenuto la realizzazione, sottoscrivendo convintamente il suo Manifesto, oggi come Consigliere Comunale voglio continuare a promuoverne lo spirito, ed è per questo che chiudo questa interpellanza invitando l’intera Amministrazione Comunale ad aderire al Manifesto per una “Casa della Cultura” a Fondi. 

Grazie”.

I commenti non sono chiusi.

Facebook