domenica 29 Maggio 2022,

Primo Piano

Ξ Commenta la notizia

Azienda Speciale Terracina:”Gestione tobida”. Le minoranze consiliari presentano una interpellanza

scritto da Redazione
Azienda Speciale Terracina:”Gestione tobida”. Le minoranze consiliari presentano una interpellanza

Abbiamo già acceso un faro sulla gestione dell’azienda speciale in merito alle concessioni demaniale ma nessuna risposta ci è stata data, con la giustificazione che erano in corso delle indagini. Ora più che mai torniamo sull’argomento perché gli interrogativi sono tanti e la gestione è più che opaca, oseremo dire torbida. 

Ma l’assessore e il direttore dell’azienda ne sapevano qualcosa? 

Un estratto della interrogazione di tutta la minoranza in consiglio comunale.

All’Amministrazione Comunale sul procedimento di affidamento, e nel dettaglio chiediamo:

1. Quali sono state le valutazioni che hanno portato la Giunta comunale a individuare (giusta deliberazione n. 87/2021) la scadenza del versamento dell’utile eventualmente conseguito dalla gestione degli arenili entro e non oltre il mese di ottobre 2021, in netto contrasto con quanto disposto all’art. 35 del richiamato Statuto aziendale?

2. Sotto il punto di vista dei rapporti economici (art. 9 punto 1 Convenzione repertorio 928/2021, di seguito Convenzione) sono state corrisposte dall’Azienda Speciale Terracina le somme relative ai costi del canone demaniale che il Comune deve trasferire allo Stato e alla Regione Lazio?

3. Sono stati trasmessi al Responsabile comunale del Settore Demanio Marittimo i documenti richiamati ai punti 2, 3 e 4 dell’art. 7 della Convenzione, meglio sintetizzati di seguito?

  • entro 30 giorni dall’avvio del rapporto contrattuale il programma delle attività e degli eventi previsti fino alla scadenza dell’affidamento temporaneo;
  •  mensilmente report sintetici in formato elettronico (.xls) con indicazioni giornaliere di tutte le operazioni effettuate;
  • all’avvio del rapporto contrattuale e in caso di estensione dello stesso, l’elenco degli operatori impiegati e qualsiasi modifica e integrazione effettuata;

4. È stato trasmesso, prima della consegna del servizio, l’elenco nominativo del personale adoperato per lo svolgimento dei servizi oggetto della Convenzione, con l’indicazione dei rispettivi profili e qualifiche professionali, compiti e assegnazione di arenile, nel rispetto di quanto specificato all’art. 6 punto 6 della Convenzione?

5. Quali sono i controlli effettuati, ai sensi dell’art. 16 della Convezione, dalla direzione amministrativa e organizzativa del Comune (Settore “Demanio Marittimo”) al fine di verificare il buon andamento e il corretto svolgimento del servizio, nonché la rispondenza della qualità dello stesso alle prestazioni richieste?

6. Rispetto a quanto disciplinato all’art. 12 rubricato Relazione sull’andamento della gestione ad uso statistico, che testualmente recita L’Azienda Speciale dovrà presentare un rendiconto mensile contenente il resoconto mensile dei dati relativi alle presenze dell’utenza, agli introiti, alle spese sostenute e alle attività extra offerte nel progetto approvato con Determinazione n.594 del 14/06/2021 svolte e trasmesse digitalmente alla PEC (posta@pec.comune.terracina.lt.it), tale documentazione è stata trasmessa?

7. Infine, considerato che:

  • il Business Plan relativo alla gestione degli arenili comunali per la stagione balneare 2021 presentato dall’Azienda Speciale Terracina in data 09/06/2021 protocollo n. 41422 e approvato con determina n. 594 del 14/06/2021 del dirigente del Dipartimento III, prevedeva costi complessivi stimati in € 1.111.000,00 – di cui € 290.000,00 per acquisti, € 253.000,00 per servizi, € 415.000,00 per costi del personale, € 153.000,00 per noleggio di attrezzature varie – e ricavi stimati in € 1.318.000,00 e, di conseguenza, presumeva un utile di € 207.000,00;
  • la stima dell’utile rimesso dal Progetto di intervento, così come attestato dal Dirigente del Dipartimento III nella determina n. 594 del 14/06/2021, è dello stesso ordine di grandezza degli importi che sono stati versati nelle casse comunali nei precedenti affidamenti in gestione a terzi a seguito di gara pubblica, ritenendo la stima dei costi e dei ricavi proposta per la gestione degli arenili comunali congrua rispetto i prezzi di mercato,
  • l’affidamento dei servizi è cessato il 30/09/2021;

8. qual è la situazione economica a consuntivo della stagione balneare 2021, affidata in house

all’Azienda Speciale Terracina?

 

PD Terracina

I commenti non sono chiusi.

Facebook