venerdì 27 Novembre 2020,

Primo Piano

Ξ Commenta la notizia

Aumentare il numero del personale alla Asl di Latina. E’ l’appello che lanciano il segretario provinciale del Pd Moscardelli

scritto da Redazione
Aumentare il numero del personale alla Asl di Latina. E’ l’appello che lanciano il segretario provinciale del Pd Moscardelli

“La situazione Covid in Italia come in Europa ha dimensioni di vera e propria seconda ondata. Il Lazio e la provincia di Latina sono dentro questo contesto difficile. A Latina i ricoveri presso l’ospedale Goretti hanno superato i picchi della prima ondata. I decessi sono inferiori. L’ospedale sta assicurando sia le cure Covid che per i pazienti affetti da altre patologie. I tamponi vengono effettuati da tempo su prenotazione. L’utilizzo della telemedicina consente di monitorare anche i pazienti nei loro domicili ove non occorrano cure in ospedale. Per assicurare tutti i servizi il personale medico e sanitario si sta spendendo con grande generosità. Il Direttore Generale Casati e la Asl di Latina stanno operando con efficacia tutelando la salute dei cittadini in condizioni di straordinaria emergenza Le scelte operate sia nella prima ondata che nella seconda hanno assicurato alla nostra comunità provinciale minore sofferenza che altrove.
Occorre reclutare maggior personale e più velocemente consentendo al settore reclutamento delle Asl il massimo delle flessibilità possibile . In questa fase si chiede responsabilità per chi ricopre ruoli politici ed istituzionali rifuggendo ad ogni strumentalizzazione. Sosteniamo senza riserve il lavoro della Asl di Latina dirigenza e operatori , che ringraziamo per quanto fatto e stanno facendo”

Aumentare il numero del personale in dotazione alla Asl di Latina. E’ l’appello che lanciano il segretario provinciale del Pd Claudio Moscardelli, la segretaria comunale Franca Rieti e il segretario del circolo sanità Roberto Masiero.

“La situazione Covid in Italia come in Europa ha dimensioni di vera e propria seconda ondata. Il Lazio e la provincia di Latina sono dentro questo contesto difficile. A Latina i ricoveri presso l’ospedale Goretti hanno superato i picchi della prima ondata. I decessi sono inferiori. L’ospedale sta assicurando sia le cure Covid che per i pazienti affetti da altre patologie. I tamponi vengono effettuati da tempo su prenotazione. L’utilizzo della telemedicina consente di monitorare anche i pazienti nei loro domicili ove non occorrano cure in ospedale. Per assicurare tutti i servizi il personale medico e sanitario si sta spendendo con grande generosità. Il Direttore Generale Casati e la Asl di Latina stanno operando con efficacia tutelando la salute dei cittadini in condizioni di straordinaria emergenza Le scelte operate sia nella prima ondata che nella seconda hanno assicurato alla nostra comunità provinciale minore sofferenza che altrove.
Occorre reclutare maggior personale e più velocemente consentendo al settore reclutamento delle Asl il massimo delle flessibilità possibile . In questa fase si chiede responsabilità per chi ricopre ruoli politici ed istituzionali rifuggendo ad ogni strumentalizzazione. Sosteniamo senza riserve il lavoro della Asl di Latina dirigenza e operatori , che ringraziamo per quanto fatto e stanno facendo”

Rispondi alla discussione

Facebook