sabato 04 Febbraio 2023,

Cronaca

Ξ Commenta la notizia

Animali, REA promuove la campagna 2022 contro l’abbandono

scritto da Redazione
Animali, REA promuove la campagna 2022 contro l’abbandono

Rivoluzione Ecologista Animalista promuove la campagna 2022 contro l’abbandono degli animali. Un fenomeno preoccupante, che purtroppo non accenna ad arrestarsi: ogni anno in Italia si stima vengano abbandonati decine di migliaia tra gatti e cani, e molti di loro rischiano di morire in incidenti, per malnutrizione o a causa di maltrattamenti. Un fenomeno che si palesa impietosamente soprattutto nel periodo estivo: “Vogliamo lanciare, su tutti i canali a nostra disposizione, una campagna di sensibilizzazione contro l’abbandono degli animali, soprattutto cani e gatti, che rappresentano ormai veri e propri compagni di vita nelle nostre famiglie – spiega Gabriella Caramanica, segretario nazionale di “Rivoluzione Ecologista Animalista” -. Non ci sono giustificazioni per questa tipologia di azioni: un atto scellerato, vigliacco, un gesto di inciviltà che spesso può significare la morte dei nostri amici a quattro zampe”. E’ necessario, dunque, da parte di tutti una presa di coscienza, e un maggior senso di responsabilità da parte di comunità e istituzioni: “Il nostro appello – continua il segretario nazionale Caramanica – vuole stimolare e sollecitare la vasta e concreta diffusione di una cultura che condanni con fermezza questi inaccettabili atti di inciviltà e per responsabilizzare i nuclei familiari che scelgono di vivere con un cucciolo, che deve essere considerato un componente della famiglia non solo dieci mesi all’anno, ma anche nei mesi di luglio e agosto, quando si decide di andare in vacanza”. E lì dove non arriva la coscienza civica, c’è la legge: “L’abbandono di animali è un reato di cui deve rispondere chiunque abbandoni animali domestici o che abbiano acquisito abitudini alla cattività e che, quindi, non potrebbero sopravvivere autonomamente senza l’aiuto dell’uomo – sottolinea ancora Gabriella Caramanica -. Le disposizioni attuali, in base all’articolo 727 del codice penale, condannano con la reclusione o con un sanzione che arriva fino ai 10mila euro, chi abbandona un animale o ne provochi dolore fisico e psichico”. Pertanto il monito di “Rivoluzione Ecologista Animalista” è quanto mai chiaro: “Aiutateci a costruire un futuro migliore per i nostri amici a quattro zampe. Noi ci siamo, tutti i giorni, a tutela del benessere e della vita degli animali”.

I commenti non sono chiusi.

Facebook