sabato 28 Novembre 2020,

Primo Piano

Ξ Commenta la notizia

“Allarme criminalità in provincia di Latina”

scritto da Redazione
“Allarme criminalità in provincia di Latina”


“Servono più mezzi e più risorse per combattere le sacche di criminalità che si annidano nei nostri territori. Ho letto con preoccupazione i dati sull’indice di criminalità diffusi da ‘Il Sole 24 ore’ per le 106 province italiane. Un’indagine che analizza i numeri di furti, rapine, tentati omicidi e tutti gli altri fenomeni delittuosi avvenuti nei diversi territori, e che fornisce un quadro inquietante per la provincia di Latina.  Non sono certo da sottovalutare le cifre che collocano la provincia di Latina al 42° posto nazionale in questa poco onorevole graduatoria con 19.759 denunce. In particolare di queste, 8.105 riguardano i furti. Significativo è anche il dato riguardante le denunce (1533) che riguardano i furti in abitazione, mentre 536 sono quelle relative a furti in esercizi commerciali.  E’ innanzitutto mia intenzione rivolgere un grazie di cuore a tutte le Forze dell’Ordine per lo sforzo da loro profuso quotidianamente. Credo che dobbiamo tutti guardare con ammirazione al grande lavoro portato avanti dal questore, dal comandante provinciale dell’Arma dei Carabinieri e dal comandante provinciale della Guardia di Finanza. Dobbiamo rendere merito al notevole impegno e alla costante dedizione da parte delle donne e degli uomini che quotidianamente combattono fenomeni delinquenziali e assicurano alla giustizia i responsabili dei reati, grazie ad un puntuale, qualificato e professionale coordinamento del prefetto. Il fenomeno della criminalità spicciola in particolare crea ormai da tempo  disagi sul piano sociale e grande apprensione nelle nostre comunità. Dobbiamo pensare a tutti quei cittadini che si sono sentiti violati nella intimità della propria casa e rimasti inermi di fronte alla violenza di criminali che non si fanno alcuno scrupolo pur di depredare appartamenti, ville e case a prescindere dalla presenza, al loro interno, delle persone.  Siamo davanti ad una situazione allarmante nei confronti della quale occorre rapidamente intervenire per dare una risposta sotto il profilo della sicurezza e dell’incolumità pubblica e un segnale forte della vicinanza dello Stato ai cittadini.  Ritengo fondamentale sostenere tutte le azioni e le misure indispensabili per monitorare il territorio, aumentare la presenza delle forze dell’ordine nelle nostre città, aggredendo e contrastando da subito con ogni mezzo questa emergenza che affligge le comunità che siamo chiamati a rappresentare.  Considero prioritario il potenziamento della politica della sicurezza. Occorrono più mezzi per le forze di polizia, oltre ad un piano più organico per sradicare dalle nostre città le sacche di criminalità che alimentano la rete della malavita. Sarebbe inoltre utile per non dire essenziale un incremento delle risorse a favore dell’installazione di nuovi impianti di videosorveglianza nei Comuni e nelle aree ancora scoperte.  Le politiche sulla sicurezza devono tornare al centro della nostra azione e intendo riproporre il tema di un sostegno concreto alle nostre forze dell’ordine che ogni giorno, con dedizione e rigore, svolgono h24 il pattugliamento delle strade delle nostre città, intervengono con rapidità in aiuto dei cittadini e spesso riescono ad arrivare all’identificazione e alla cattura di questi delinquenti. Come istituzioni dobbiamo essere al loro fianco. Guai ad abbassare la guardia contro la criminalità”.
Lo dichiara in una nota Giuseppe Simeone, capogruppo di Forza Italia al Consiglio regionale del Lazio e presidente della commissione Sanità, politiche sociali, integrazione sociosanitaria e welfare

Rispondi alla discussione

Facebook