venerdì 27 Novembre 2020,

News

Ξ Commenta la notizia

Regione Lazio. Alemanno: “Vicenda mia moglie è cosa ridicola”

scritto da Redazione
Regione Lazio. Alemanno: “Vicenda mia moglie è cosa ridicola”

Quella che ha coinvolto Isabella Rauti è “una cosa simile alla vicenda Vendola, una cosa assolutamente ridicola, purtroppo enfatizzata e appiccicata a mia moglie perché è mia moglie e perché si chiama Rauti. Sono le solite esagerazioni giornalistiche per una cosa fessa e addirittura più banale di quella di Vendola”. Così il sindaco di Roma Gianni Alemanno, dalla trasmissione ‘Omnibus’ ha commentato la vicenda che ha coinvolto sua moglie iscritta nel registro degli indagati, insieme ai membri dell’ufficio di presidenza del consiglio regionale del Lazio per aver prorogato, a Nazzareno Cecinelli, l’incarico di segretario generale alla Pisana in violazione delle disposizioni legislative sull’affidamento di incarichi dirigenziali a tempo determinato. “Non è solo mia moglie ma tutto l’ufficio di presidenza – ha spiegato Alemanno -. Mia moglie fa parte di quei cinque accusati di aver prorogato per sei mesi un contratto a un segretario perché, siccome non era pronto il bando per nominarne uno nuovo”.

Rispondi alla discussione

Facebook